Trouble in Paradise - Speciale Paige III: L'aiuto della WWE


by   |  LETTURE 831
Trouble in Paradise - Speciale Paige III: L'aiuto della WWE

Bentrovati all'edizione di Trouble in Paradise dedicata a Paige. Ieri ci eravamo lasciati con un bruto racconto dell'ex wrestler su quello che è stato il periodo più buio della sua vita e di come le semplice parole di una bambina l'abbiano spinta a cambiare marcia.

L'ex Divas Champion ha ammesso di aver perso il controllo di sé ed ha insistito su quanto quella piccola fan sia stata fondamentale per il suo recupero. Paige ha anche rivelato che la WWE è sempre stata disposta a darle una mano che era stata lei stessa a riufiutare la loro proposta di aiuto.

“Non stavo dando ascolto ai miei familiari, ai miei amici. La WWE si stava offrendo per aiutarmi, cercavano costantemente di parlare con me ma io avevo bloccato qualsiasi contatto con il mondo esterno e quella bambina è riuscita da sola a farmi riacquistare il contatto con la realtà.

“Sono un modello per molte persone, ma quello che sto facendo non è da modello”, iniziai a pensare. Volevo che quella stessa bambina un giorno mi avrebbe guardato pensando: “Wow, guarda cosa è riuscita a superare” e non: “Guarda cosa l’ha sconfitta”.

Dovevo rimettere in sesto la mia vita e ci sono riuscita”. “Ho ripreso i contatti con la WWE e loro mi hanno fornito tutto l’aiuto necessario per iniziare una sessione di terapia e per tutto ciò di cui avevo bisogno in quel momento; era un paio di anni fa.

Ora mi sento più forte che mai. Ed è stato tutto grazie a quella bambina che mi ha guardato e mi ha detto: “Voglio essere te, per favore non rovinare la tua vita”. Quindi sì, sono stati i fan a salvarmi.

Ed eccoci qui qualche anno dopo! Con un film sulla mia vita al cinema! Sana e felice!”. Le puntate precedenti:

  1. Speciale Paige: Ho perso i capelli per lo stress
  2. Speciale Paige: Una bambina mi ha salvato la vita