La dura vita del telecronista WWE: "Vince McMahon ci urla sempre in cuffia"


by   |  LETTURE 2676
La dura vita del telecronista WWE: "Vince McMahon ci urla sempre in cuffia"

Quanto è difficile la vita di un telecronista della WWE, quando sai di avere in collegamento audio Vince McMahon, che in qualsiasi momento potrebbe urlarti qualsiasi cosa in cuffia? Una domanda interessante, a cui ha deciso di rispondere in queste ore uno dei più diretti interessati: Corey Graves.

L'ex lottatore di NXT, costretto ad abbandonare il ring a causa di un delicatissimo infortunio, ha esordito al tavolo di commento nel 2016 ed è nel frattempo divenuto uno dei telecronisti più presenti negli show della WWE, dato che lavora contemporaneamente a Raw, SmackDown e nei principali ppv della compagnia.

Pochi come lui possono quindi spiegare cosa comporti avere a che fare costantemente con il buon vecchio Vince. "La prima volta mi ha rimproverato letteralmente per qualsiasi cosa - ha sorriso Graves nel corso del suo intervento sul podcast 'Prime Time with Sean Mooney' -.

Ero inquadrato dalle telecamere, e dovete capire che ancora ancora quando non sei inquadrato riesci a cavartela, ma quando hai le luci dei riflettori puntate addosso e all'improvviso Vince ti si mette a urlare nelle orecchie è davvero difficile mantenere la calma e non perdere il filo dei propri pensieri"

E la primissima volta di Corey ne è un esempio perfetto: "Sono abbastanza sicuro che quando è successo mi sono bloccato nel bel mezzo di una frase. E a quel punto pensavo che sarei morto, non sapevo proprio come sarebbe andata a finire"

La voce di Raw e SmackDown ha quindi tracciato un profilo più preciso di Vince McMahon: "Lo fa sbottare praticamente qualsiasi cosa succeda nel mondo. Ma penso che ormai sia tranquillo su di me, visto che faccio questo lavoro da tantissimo tempo.

In qualche modo mi sono guadagnato la sua fiducia, e ora mi lascia un sacco di campo libero per dire quello che ho realmente in testa. Anche perché non posso stare sempre lì a ripetere quello che mi dice lui in cuffia, cosa che pure ho fatto spessissimo e certamente è un'esperienza interessante.

Ha capito che in generale afferro le storie che ci stanno raccontando sul ring, anche se non so esattamente che cosa succederà. Quello cerco di non farmelo dire mai in anticipo"