UFC, Brock Lesnar squalificato per un anno dalla commissione antidoping



by   |  LETTURE 4351

UFC, Brock Lesnar squalificato per un anno dalla commissione antidoping

Brock Lesnar squalificato per un anno, con tanto di multa record e la vittoria a UFC 200 trasformata in no contest. Queste le decisioni prese dalla Usada, agenzia antidoping degli Stati Uniti, in merito al noto caso della positività a otto test effettuati nello scorso mese di luglio.

L'evento si era tenuto il 9 luglio 2016 alla T-Mobile Arena di Las Vegas e 'The Beast Incarnate' era riuscito a sconfiggere per decisione unanime il neozelandese Mark Hunt in cinque minuti di tempo e tre round con il punteggio di 29-27, 29-27, 29-27.

In seguito, però, era stata riscontrata la sua positività a un potente anti-estrogeni, il clomifene. Gli esami erano stati effettuati in precedenza - il 28 giugno - ma i risultati erano stati resi pubblici solo dopo la disputa di UFC 200, generando la rabbia di Hunt e in generale di tutto il mondo degli appassionati di arti marziali miste.

La squalifica di un anno è retroattiva, dato che Lesnar non ha più combattuto in UFC a partire dall'evento "incriminato" e perciò tornerà a disposizione di Dana White a partire dal luglio 2017.

Inoltre dovrà pagare come detto una multa molto salata: 250mila dollari. Molto salata, ma anche relativa: per la partecipazione all'evento di Las Vegas, infatti, era stato pagato qualcosa come 2 milioni e mezzo di dollari.

Ricordiamo anche come la sospensione, nonostante lo scandalo che generò quest'estate, non procurò problemi all'ex campione del mondo dei pesi massimi WWE per quanto riguarda il wrestling: il test, infatti, riguardava una federazione completamente diversa rispetto a quella di stanza a Stamford e anche sostanze diverse rispetto a quelle punite nel Wellness Program.

In ogni caso il riferimento all'accaduto arrivò nel corso dell'Highlight Reel di Battleground in cui Chris Jericho e il suo ospite Randy Orton presero in giro Lesnar per la sospensione. Da quel segmento partì poi la faida tra Brock e Randy, conclusa a SummerSlam con la vittoria schiacciante della Bestia, la ferita alla testa di mister RKO e la rissa (reale) avvenuta poi negli spogliatoi proprio con Jericho.

Una rissa su cui Randy Orton giusto in questi giorni ha fatto definitivamente chiarezza.