LE PAGELLE IGNORANTI - ELIMINATION CHAMBER 2024

Ci troviamo in Australia, e non Austria, capito R-Truth?

by Gabriele Marsella
SHARE
LE PAGELLE IGNORANTI - ELIMINATION CHAMBER 2024
© WWE/Fair Use

Gentili lettori di WorldWrestling.it, bentornati ad una nuova Pagella Ignorante by Gabbo Mars, l’unica pagella che vi dice le cose in maniera dura e diretta, senza troppi giri di parole. Quindi preparatevi, che oggi parleremo dell’Elimination Chamber, tenutosi a Perth, Australia.

Elimination Chamber – Dalla Top 10 alla Top 6

Voto 10 – Tiffany Stratton
Nel giro di un paio di mesi è passata dal lottare in uno show come NXT ad un grande palcoscenico come il Main Roster, presenziando alla Rumble e facendo una bellissima figura all’Elimination Chamber femminile, dove per molti addetti ai lavori è stato la MVP del match. E non posso che concordare. Il tutto a soli 24 anni, chapeau.

Voto 9 – Nia Jax
Lo so, non mi piace Nia Jax, però c’è da dire che, nonostante il risultato del suo match fosse assolutamente scontato, ha tenuto botta ad una Rhea Ripley strepitosa, elevando ancora di più lo status della sua avversaria.

Voto 8 – Rhea Ripley
Beniamina di casa, la Ripley fa capire in breve perché è considerata la migliore wrestler femminile in WWE al momento. Match anche abbastanza duro, regala ai suoi connazionali prima un Superplex e poi una Riptide mostruosa nei confronti della Jax. Tanta roba.

Voto 7 – Bobby Lashley e Logan Paul
Voto meritato per la super Spear ai danni del “povero” Logan Paul contro il Pod della Chamber, oltre ad aver dimostrato ancora una volta tutta la sua potenza fisica.
7 anche per Logan Paul che si lancia dall’alto della gabbia, oltre a disegnare con un pennarello sul Pod e soprattutto colpendo Orton con il tirapugni, favorendo poi la vittoria di Drew McIntyre.

Voto 6 – Drew McIntyre
E’ vero, ha eliminato 3 dei suoi 5 avversari, però il fatto che fosse molto scontato questo match, mi ha fatto abbassare il suo voto alla sufficienza. Nulla da eccepire della sua prestazione e della sua vittoria meritata.

Elimination Chamber – Dalla Top 5 alla Top 0

Voto 5 – The Grayson Waller Effect
In generale non mi è dispiaciuto, ma tutto ciò è servito per non far mancare al pubblico australiano l’attrazione principale della WWE, ovvero Cody Rhodes, e per sfidare The Rock in un match singolo. Meh.

Voto 4 – Becky Lynch
Voi direte “Ma come fai a dare 4 alla vincitrice dell’Elimination Chamber femminile?” Beh, che dire, Tiffany Stratton e Bianca Belair verranno ricordate per il gran match che hanno fatto, lei verrà ricordata solo per la vittoria finale. Finale concluso in maniera frettolosa, non molto bello da vedere.

Voto 3 - Naomi
Dei 12 partecipanti alle due Elimination Chamber, Naomi è la lottatrice con minor minutaggio, ovvero 13.30, tutti gli altri hanno superato i 20 minuti. Non ne faccio una colpa, ma dopo esser stata un’ora e spiccioli nella Rumble, mi aspettavo di più, anche a livello di lottato.

Voto 2 – Judgment Day
Avrebbero preso 0, ma onestamente il pubblico di Perth ha insultato per tutto il tempo Dominik, quindi meritano qualche punto in più. E l’assenza voluta di R-Truth, non so, non è stata una grande scelta. Ormai è lui il volto della compagnia. Abbiamo un sogno nel cuore, R-Truth diventa campione.

Voto 1 – L.A. Knight
Lotti per quasi 25 minuti e poi ti fai eliminare per colpa di Styles, che ha viaggiato per mezzo mondo, per vendicarsi?

Voto 0 – New Catch Republic
Dal mio punto di vista, impalpabili, non mi trasmettono niente, zero. Inoltre non posso vedere messi da parte The Creed Brothers per questo team, bocciati assolutamente.
 

Elimination Chamber
SHARE