AEW Full Gear 2020: le nostre pagelle



by   |  LETTURE 2029

AEW Full Gear 2020: le nostre pagelle

AEW Full Gear 2020 è da poco andato agli archivi, e noi siamo subito pronti per valutare tutti i match del ppv.

Senza ulteriori indugi incominciamo.

Single match (il vincitore avrà in futuro una chance per il AEW World Championship): Kenny Omega vs "Hangman" Adam Page: 
Incominciamo la serata con un bellissimo match tra due amici/nemici. Omega voleva comunque mantenere un certo equilibrio, ma invece Page ha affrontato il match con un altro tipo di mentalità. Ha vinto, come da pronostico, il lottatore canadese, e ora vediamo come la AEW gestirà Page e tutta la faccenda dell'Elite. Voto: 7

Single match: Orange Cassidy vs John "4" Silver: 
Un buon incontro, anche se leggermente inferiore rispetto al precedente. Cassidy è sempre più tifato e la sua gestione è ottima. Con questa vittoria il suo status è sempre più alto e vediamo se ora la compagnia prenderà decisioni per lui ancora più importanti. Voto: 6

TNT Championship match: Darby Allin vs Cody Rhodes:
Bellissimo incontro tra due grandi performer. Cody (che si è nel frattempo riappropriato del cognome che lo ha reso famoso in WWE) ha gestito il match da heel, mentre Allin è stato l'underdog del match, subendo le mosse dell'avversario per quasi tutto l'incontro. Alla fine però vince Darby Allin, dopo un match molto faticoso e con alcuni momenti davvero molto interessanti. Speriamo che Allin mantenga il titolo il più a lungo possibile, anche se al suo orizzonte sembra in arrivo una sfida contro Brian Cage. Voto: 7 

AEW Women's World Championship: Hikaru Shida vs Nyla Rose: 
Buon match tra queste due lottatrici, le due hanno combattuto un incontro molto fisico. Ottimi anche gli spot dove la Shida ha fatto vedere tutta la sua forza, soprattutto citiamo la Falcon Arrow dalla terza corda. Ora sarà interessante vedere come proseguirà il regno della Shida e chi sarà la sua prossima avversaria. Voto: 6 

AEW World Tag Team Championship match: The Young Bucks (Matt & Nick Jackson) vs FTR (Cash Wheeler & Dax Hardwood): 
Questo é senza ombra di dubbio l'incontro della serata, dove i quattro partecipanti non si sono risparmiati neppure per un secondo. La sfida prevedeva che se i due fratelli Jackson avessero perso la battaglia, non avrebbero avuto più nessuna possibilità per i Tag Team titles, ed è per questo che il mio pronostico era andato per gli Young Bucks. Finalmente i due dopo tanti mesi hanno le cinture alla vita e ora speriamo di vedere un regno abbastanza lungo e delle faide belle. Voto: 8

The Élite Deletion match: Matt Hardy vs Sammy Guevara: 
Incontro molto bello che (deduco) sia il finale di una faida abbastanza lunga tra questi due lottatori. Abbiamo assistito ad alcuni segmenti molto belli, come quelli dei fuochi d'artificio che i due usavano come armi per colpire l'avversario. Un altro momento è anche il segmento con Hurricane e Grangel. Il finale è stato al cardiopalma, con lo Spanish God molto vicino alla vittoria, ma alla fine dopo qualche sediata il pin vincente è andato a favore di Matt Hardy. Voto: 7

Il gran finale e il giudizio su AEW Full Gear

Single match: MJF vs Chris Jericho (se MJF vince entrerà a far parte dell'Inner Circle): 
Un ottimo match, in cui questi due lottatori ci mostrano ancora le loro abilità in ring e non solo. Mi aspettavo una vittoria di Jericho, ma alla fine è arrivata ad MJF, che molto furbescamente ha vinto il match con una culla improvvisa. Ora sono molto curioso di come MJF sarà trattato sia dai membri che del leader dell'Inner Circle, e io penso che ne vedremo delle belle. Voto: 7 

"I Quit" AEW World Championship match: Jon Moxley vs Eddie Kingston: 
Un ottimo incontro come finale di serata. Abbiamo assistito ad un match davvero bello e cruento in alcune parti, in cui anche io ero incerto sul vincitore. Moxley è stato malmenato per quasi tutta la durata dell'incontro, ma alla fine ha sopraffatto il suo avversario. Comunque ottimo match, e ora ci aspetta fino al prossimo febbraio la faida 2.0 tra Moxley e Kenny Omega. Voto: 7 

PPV: Un evento di ottimo livello, anche se la card e i match della edizione del ppv dell'anno scorso erano anche più belli ed accattivanti. Match molto gradevoli e non troppo lunghi, in cui tutti hanno dimostrato la loro bravura, e soprattutto la cosa bella dell'evento sono stati i cambi di titoli. In particolar modo la vittoria di Allin che penso nessuno si aspettasse. Bel ppv, quindi, in generale. E prepariamoci fra un paio di mesi a Revolution. Voto: 8