WWE Hell in A Cell 2020: le nostre pagelle



by   |  LETTURE 2859

WWE Hell in A Cell 2020: le nostre pagelle

È terminato da qualche giorno il Pay per View della WWE, Hell in A Cell 2020, ci sono state alcune sorprese e delle conferme, ma ecco le nostre valutazioni per l'evento. Kick-off WWE 24/7 Championship Match: R-Truth (c) vs Drew Gulak Questo kick-Off ha visto la conferma di R-Truth come campione in un match abbastanza demenziale.

Gulak inizia "attaccando" Little Jimmy facendo infuriare R-Truth che dopo l'aggressione iniziale riesce ad avere la meglio ribaltando l'offensiva avversaria con un Roll Up VOTO = 6 WWE UNIVERSAL CHAMPIONSHIP HELL IN A CELL I QUIT MATCH: Roman Reigns (c) vs Jey Uso L'evento si apre con l'incontro valido per il titolo di Universal Champion con il risultato che abbastanza "scontato" mantiene le previsioni iniziali e vede il campione mantenere il titolo.

Ampia discussione verbale all'inizio, poco lottato e the Tribal Chief (nominato a fine gara) che controlla quasi sempre la contesa. Come inizio dello show di certo non il massimo, si poteva fare abbastanza meglio sul fronte lottato.

Molto profonda invece la narrazione della vicenda, con Roman che a un certo punto quasi implora il cugino di arrendersi. Per il primo aspetto un match da 5, per il secondo da 8. Da qui la media finale. VOTO = 6,5 SINGLES MATCH: ELIAS VS JEFF HARDY Dopo lo sproloquio iniziale di Elias con la sua musica (avrei da ridire anche su quello ma andiamo avanti), il match offre qualche piccolo spunto con equilibrio e qualche mossa interessante.

Bruttino il finale con la squalifica di Jeff per "un colpo di chitarra" Ancora una volta un trattamento non eccezionale per il Charismatic Enigma. VOTO = 4 MONEY IN THE BANK BRIEFCASE MATCH: OTIS VS THE MIZ Bella prestazione di Otis che ha il predominio per tutto l'incontro (o almeno per la maggior parte) e che di certo non sfigura contro il solito redivivo e furbo Miz.

Il tradimento di Tucker è sicuramente tra le situazioni più sorprendenti dell'intero Pay per View. Gran bell'effetto sorpresa. VOTO = 6.5 SMACKDOWN WOMEN'S CHAMPIOCHAMPIONSHIP HELL IN A CELL MATCH: BAYLEY (C) vs SASHA BANKS Un match piacevole dove entrambe le lottatrici hanno offerto il meglio del proprio repertorio, Bayley è uscita sconfitta ma ha chiuso con forza e con una gran prestazione il proprio percorso da campionessa e Sasha Banks è tornata a conquistare il titolo di campionessa femminile contro l'ex amica.

Tavoli, kendo stick e tanto altro in un match che si fa mancare davvero poco o nulla, giusta anche la durata. Un incontro quasi da Main Event ed un finale sicuramente emozionante. VOTO = 8 UNITED STATES CHAMPIONSHIP MATCH: BOBBY LASHLEY (C) VS SLAPJACK Match senza storia con un vincitore ampiamente prevedibile e con la Retribution ridicolizzata anche nel post match.

Da rivedere il progetto su questa fazione che soprattutto all'inizio appariva molto interessante. Mha! VOTO = 4,5

Dal main event al giudizio in generale di WWE Hell in a Cell

WWE CHAMPIONSHIP HELL IN A CELL MATCH: DREW MCINTYRE (C) VS RANDY ORTON Degno Main Event di questo Hell in A Cell con i due wrestler che se le danno di santa ragione dall'inizio alla fine, molto bello lo scontro sopra la gabbia e il salto di Drew McIntyre che crolla sul tavolo.

The Scottish Psychopath perde il titolo, ma il suo personaggio non perde punti e resterà ancora al vertice come dimostra questo Pay per View. Randy Orton torna WWE Champion e vince questo titolo per la quattordicesima volta, su lui poco da dire.

Sempre più leggenda di questa federazione, il match merita assolutamente. VOTO = 7,5 PPV = L'inizio lascia a desiderare per l'aspetto squisitamente tecnico, e poi pian piano la situazione migliora ed esplode nel finale con il match per il titolo femminile e quello per il WWE Championship. Nel complesso più che sufficiente come Pay per View. VOTO = 6.5