WWE Money in the Bank 2020: le nostre pagelle


by   |  LETTURE 2855
WWE Money in the Bank 2020: le nostre pagelle

Salve signori e signore e bentornati sulle pagine del nostro sito. Anche Money in the bank è agli archivi, e noi siamo subito pronti per dare i nostri giudizi.

Kick-off show:
Single match: Jeff Hardy vs Cesaro
Il solito match del rientrante di turno, che le prende tutto il tempo ma poi alla fine vince.

Un match senza infamia e senza lode. Voto: 6

Main Card:
WWE Smackdown Tag Team Championship Fatal 4-way match: The New Day (Big E & Kofi Kingston) vs The Miz & John Morrison vs The Lucha House Party (Gran Metalik & Lince Dorado) vs The Forgotten Sons (Steve Cutler & Wesley Blake)
Un buon match per iniziare il ppv, che ha fatto vedere le capacità di tutti.

Era una sfida che era incentrata anche sul far conoscere al pubblico i Forgotten Sons. Io penso che ora sia il momento di dare i titoli a gente nuova, e non sempre ai soliti noti. Voto: 6,5

Single match: Bobby Lashley vs MVP
Un piccolo segmento divertente, prima del match, soprattutto con R-Truth che chiede al WWE Universe (ovviamente assente) di fare casino.

Poi un squash match da parte di Bobby Lashley. Che dire? Avrebbero potuto dare spazio a qualche wrestler più in voga. Voto: sv

WWE Smackdown Women's Championship match: Bayley vs Tamina
Altro match senza infamia e senza lode.

Mi sta iniziando a stancare Bayley, e vorrei anche qui un volto nuovo. Una sfida alla WWE, con il più forte che sta quasi per vincere ma perde perché il compagno del suo avversario gli sta dando problemi. Voto: 5

WWE Universal Championship match: Braun Strowman vs Bray Wyatt
Avevo paura dall'inizio della faida che Wyatt si sarebbe presentato alla sfida in versione The Fiend, ma invece la federazione di Stamford ha fatto la scelta giusta per non affossare subito Strowman.

Un match comunque guardabile e accettabile, con una scena finale che sapevamo già come sarebbe finita da quando il Monster Among Men si era presentato sul ring con indosso la maschera della Black Sheep. Speriamo che la faida vada avanti e, ora sì, con la versione più demoniaca dell'ex Guru della Palude.

Voto: 6

WWE Championship match: Drew McIntyre vs Seth Rollins
Il miglior match della serata, a mio avviso. Alla vigilia del ppv mi aspettavo spettacolo dai due e così è stato, facendoci vedere da entrambi le parti cose davvero notevoli.

Sembra che la faida sia finita dopo quella stretta di mano finale, ma come la WWE ci ha insegnato mai dire mai. Voto: 7,5

Men's & Women's Money in the bank ladder match
Altro minifilm della federazione di Stamford, con poco wrestling e dosi di trash decisamente alte.

Le parti più esilaranti sono state con protagonista Otis nella lotta del cibo (che io con la situazione attuale nel mondo avrei tralasciato), e poi la torta in faccia a John Laurinatis. Un altro pezzo forte è stato quello dentro all'ufficio di Vince McMahon, con AJ Styles e Daniel Bryan dispiaciuti per aver creato il caos e intenti darsi la colpa a vicenda per quello che era appena successo.

Per quanto riguarda i vincitori ho storto la bocca, perché mi aspettavo una conferma della Baszler e del fenomenale. Per Otis posso anche passare visto la sua simpatia, ma non voglio stare a sentire Asuka gridare, ballare e parlare in maniera incomprensibile fino a che non incasserà.

Voto: 6 PPV: un ppv questo che ha molto sofferto, come il resto anche gli altri show proposti in questi mesi, dell'assenza del pubblico. Un evento tutto sommato buono con un opener godibile, con i due match successivi poco gradevoli, e i due match per i titoli molto buoni e che mi hanno divertito, soprattutto quello tra Drew e Seth.

Per quanto riguarda i due MITB Ladder match, al netto della scelta dei vincitori sono stati buoni. Io però avrei preferito vedere le due contese separate come dal resto si è sempre fatto. Voto: 6,5