Raw Reunion cambia la storia WWE: registrati alcuni incredibili record


by   |  LETTURE 1832
Raw Reunion cambia la storia WWE: registrati alcuni incredibili record

A Raw Reunion è successo letteralmente di tutto, con un vero esercito di leggende di ogni epoca che hanno preso parte a una delle più affollate rimpatriate della storia della trasmissione. E sicuramente a una delle puntate di Raw con più cambi di titolo di sempre.

Il merito è solo ed esclusivamente del solito 24/7 Championship, che ha cambiato proprietario ben nove volte. E già questo è un numero decisamente importante, ma non è questo ciò che vogliamo sottolineare in questo articolo.

Come avete già potuto leggere nelle nostre pagine, infatti, tra i nuovi iscritti all'elenco dei 24/7 Champions eletti fin qui, da Raw Reunion figurano anche tra gli altri Pat Patterson, Jerry Brisco, Alundra Blayze e Ted DiBiase.

E proprio questi quattro atleti davvero storici hanno contribuito alla riscrittura dei libri di storia WWE. Come ha evidenziato il profilo Twitter 'WWE Stats & Info', infatti, tutti e quattro sono entrati nella Top 5 dei wrestler in grado di conquistare un titolo in WWE con il più lungo intervallo di distanza rispetto alla precedente esperienza titolata.

Il record fino al 22 luglio 2019 apparteneva allo stesso Pat Patterson con 20 anni, ma ora è invece del 'Million Dollar Man': Ted DiBiase non era infatti campione di nulla in WWE da ben 26 anni (era il 1993).

Il secondo posto è invece di Alundra Blayze, campionessa 23 anni dopo l'ultima volta (1995). Il vecchio record di Pat Patterson mantiene almeno il podio di questa classifica, e paradossalmente la sua vittoria del 24/7 Championship è "solo" quarta, essendo arrivata 19 anni dopo l'ultima, datata 2000.

Stessa attesa, ovviamente, per Gerald Brisco: in quel 2000 fu infatti defraudato dall'Hardcore Championship proprio da Patterson e a distanza di quasi un ventennio si è in qualche modo vendicato. Esce dunque da questa Top 5 il compianto Roddy Piper, che nel 2006 divenne Tag Team Champion 14 anni dopo il titolo di campione intercontinentale del 1992.

E forse estromettere da questa classifica il povero 'Rowdy', che compì l'impresa con due titoli "tradizionali", è un po' un peccato. Specie visto che tutti i nuovi campioni hanno ottenuto questo riconoscimento in segmenti solo ed esclusivamente comedy...