Ric Flair, drammatica confessione: "Sono vivo per miracolo"


by   |  LETTURE 2193
Ric Flair, drammatica confessione: "Sono vivo per miracolo"

Ric Flair non sta certo passando una fase serena della sua vita: il Nature Boy aveva tenuto il mondo con il fiato sospeso nell'estate 2017, quando era stato ricoverato in ospedale in gravi condizioni che avevano a un certo punto anche indotto a pensare al peggio, e anche recentemente ha attraversato problemi non banali di salute.

Che nel frattempo ha superato, ma dopo un primo aggiornamento via Twitter le prime parole che ha deciso di condividere con il mondo da allora non hanno certo rappresentato giri di parole: "Sono vivo per miracolo"

Il sedici volte campione del mondo ha raccontato le sue recenti vicissitudini in un video pubblicato su YouTube con il titolo 'Back in Action: Part One', iniziando la sua testimonianza con una lunga serie di ringraziamenti (alla famiglia, agli amici, a dottori e infermieri), quindi ha voluto sottolineare che il suo recente viaggio in ospedale gli è costato 1,8 milioni di dollari in cure e ha ringraziato Dio di avere un'assicurazione sanitaria funzionante.

"Ma va bene così, perché sono ancora vivo - ha quindi aggiunto -. E da sopravvissuto sono qui per dirvi che il kiss-stealing, wheeling and dealing, limousine riding, jet-flying, son of a gun non cambierà, non rallenterà, io continuo ad andare avanti, perché ho ancora tanti autografi da firmare, spot pubblicitari da girare, fotografie per cui posare e birre da condividere con i miei amici.

E nel caso di Stone Cold, con lui ce ne berremmo due a testa. Tutto chiaro?" Ha quindi ammesso che Richard Fliehr, l'uomo dietro il personaggio, ha commesso tanti errori nel corso della sua vita (a partire dall'alcool), ma Ric Flair è diventato "The Man"

"E non invecchierò mai, non mi interessa il numero dei dottori che mi dirà che devo imparare a crescere. Non mi comporterò mai come le persone della mia età, non chiedetemi mai di farlo. Io sono come sono ed è così che sarò sempre", ha aggiunto.

E potete vedere il suo video in questione qui sotto: