Nuove accuse di razzismo per Hulk Hogan: i fatti raccontati

La leggenda del ring affronta nuove accuse per uno dei suoi nuovi progetti, ma una persona al suo fianco risponde a tono

by Rachele Gagliardi
SHARE
Nuove accuse di razzismo per Hulk Hogan: i fatti raccontati
© YouTube WWE/ Fair Use

Sono anni ormai che non si parla d’altro del fatto che Hulk Hogan, oltre ad essere uno dei wrestler più famosi nella storia della disciplina, ha manifestato più volte atteggiamenti razzisti arrivando ad essere disprezzato in quanto essere umano da moltissimi fan che magari un tempo amavano le sue gesta sul ring.

Purtroppo, nonostante le sue scuse per cercare di ripulire la sua persona, ancora nel 2024 casca negli stessi errori dando motivo alle persone di avviare polemiche nei suoi confronto, con l’influencer Essence Jenai che di recente ha raccontato sui social di un atteggiamento razzista da parte dell’Hulkster per un progetto lavorativo.

Essence Jenai ha infatti raccontato di essere stata assunta come ambasciatrice del marchio di birra “Real American” di Hulk Hogan, ma che poi è stata rapidamente licenziata dopo il suo primo giorno di lavoro. Jenai ha poi sostenuto che è stata licenziata solo perché è una donna nera, mettendo in evidenza il fatto che è stata sostituita senza problemi da una donna bianca. L'influencer ha anche fornito delle prove sottoforma di screenshot di una conversazione avuta con la persona addetta ad informarla del licenziamento, dove si legge proprio che le è stato comunicato che le date per la sponsorizzazione con lei sono state annullate completamente, salvo poi scoprire tramite social che in realtà le date c'erano ancora, solo che lei e l'altra collega, sempre donna nera, sono state sostituite da un gruppo di ragazze bianche.

Arriva un comunicato dalla parte di Hulk Hogan

Dopo quanto accaduto, un portavoce del progetto coinvolto ha voluto dare la propria versione dei fatti: "Siamo profondamente turbati dalle false voci che circolano sui social media che un’ambasciatrice del marchio assunta da un'agenzia di marketing di terze parti è stata licenziata da Hulk Hogan per motivi razziali. Real American Beer ha semplicemente terminato il suo rapporto a breve termine con l'agenzia di marketing di terze parti. 

Hulk Hogan non è stato coinvolto in quella decisione, e l’etnia non è stata il motivo del licenziamento. Siamo in contatto con l'agenzia nel tentativo di chiarire il malinteso e le informazioni errate, e crediamo che questa falsa affermazione sarà ritirata."

Hulk Hogan
SHARE