Shane McMahon gli "rubò" una mossa, rabbia Rob Van Dam: "Lo decise Paul Heyman"

"Pensavamo che la ECW era poco popolare, e che in pochi avessero potuto vederla. In questo modo sembrava inventata da lui", si lamenta oltre 20 anni dopo RVD.

by Marco Enzo Venturini
SHARE
Shane McMahon gli "rubò" una mossa, rabbia Rob Van Dam: "Lo decise Paul Heyman"

Paul Heyman avrebbe suggerito a Shane McMahon di usare una mossa caratteristica di Rob Van Dam. A rivelarlo è stato proprio quest'ultimo, spiegando in che modo avvennero i fatti e quanto tale situazione gli abbia dato fastidio. Anche se, da allora, sono trascorsi ormai parecchi anni. Ma ricostruiamo la vicenda in maniera più chiara.

Rob Van Dam era incredibilmente popolare tra i fan quando la ECW originale era ancora viva e vegeta. È stato peraltro uno dei pochi che è riuscito a diventare grande anche in WWE, ritrovando quel Paul Heyman che già era stato il suo boss nell'amatissima compagnia di Philadelphia. Nel frattempo, però, il Mad Genius aveva ottenuto un importante ruolo lavorativo a Stamford, e proprio questo diede vita a qualcosa che infastidì molto il futuro Mister Monday Night.

RVD è recentemente apparso su 'Ten Count' dove ha tenuto un'interessante conversazione con Steve Fall. All'ex campione della WWE è stato chiesto di parlare di Shane McMahon, che eseguì una Van Terminator a WrestleMania 17. Rob Van Dam non si è nascosto, e ha spiegato chiaramente il suo fastidio nel vedere il primogenito di Vince McMahon utilizzare una sua mossa.

Rabbia Rob Van Dam: "Sembrava un'invenzione di Shane McMahon"

Il WWE Hall of Famer ha sottolineato che molte persone non sono riuscite a vederlo eseguire la mossa prima di Shane McMahon, dato che la ECW non aveva all'epoca un forte pubblico come la WWE. Ha poi rivelato un'interessante informazione su Paul Heyman che qualcuno ha condiviso con lui.

"Pensavamo che la ECW era poco popolare, e che in pochi avessero potuto vederla. In questo modo sembrava inventata da lui - ha spiegato Rob Van Dam -. E, oltre a questo, a quel punto potevo solo inghiottire il boccone amaro, mandarlo e dire a me stesso che non potevo farci nulla. Al massimo arrabbiarmi, ma non sarebbe cambiato niente. Poi ho saputo che l'idea era venuta a Paul Heyman. Era stato lui a mostrargli un mio video e a domandargli se pensava di potercela fare".

Una grande delusione per Rob Van Dam, visto il coinvolgimento di uno dei suoi grandi maestri, che potete vedere con i vostri occhi nel filmato qui sotto:

Shane Mcmahon Rob Van Dam Paul Heyman
SHARE