Chavo Guerrero "Eddie voleva smettere con il wrestling prima di morire"

Dopo anni dal tragico arresto cardiaco, il nipote di Eddie racconta della voglia dello zio di lasciare il wrestling lottato per dedicarsi alla famiglia

by Roberto Trenta
SHARE
Chavo Guerrero "Eddie voleva smettere con il wrestling prima di morire"

Eddie Guerrero è considerato universalmente uno dei migliori wrestler di sempre, il quale ha lasciato purtroppo molto presto la disciplina e questa terra, per colpa di un attacco cardiaco arrivato alla soglia dei 40 anni, con il wrestler che ha lasciato moglie e figlie decisamente troppo giovane.

Poco prima di tornare ad essere campione mondiale, come molte indiscrezioni hanno sempre riportato vicine alla WWE, Eddie è infatti morto lasciando i fan ed il mondo del pro-wrestling orfani di un talento cristallino come il suo.

A distanza di ben quasi 20 anni, dalla morte di Eddie, arrivata nel 2005, il nipote Chavo Guerrero (anche lui ex Superstar della WWE), ha voluto parlare della voglia dello zio di lasciare il wrestling lottato, rivelata proprio da Eddie poco prima di morire.
Nella sua ultima intervista rilasciata ai microfoni di Insight, con Chris Van Vliet, Chavo ha infatti affermato:

"Eddie aveva una grande mente per il business.

Ma semplicemente non voleva più essere on the road. Amava moltissimo la sua famiglia. La amava veramente veramente tanto e voleva essere a casa con la sua famiglia. Ricordo che prima che morisse, mi disse 'Non voglio più fare tutto questo'

Ed io gli chiesi 'Che cosa vuoi dire?' e lui rispose 'Non voglio più lottare' Ed io riposi 'Beh e allora fai qualche altra cosa' Fu allora che lui si arrabbiò e mi disse 'E cosa altro potrei fare? Noi facciamo questo.

Noi lottiamo'
Io continuai a dirgli 'Non importa. La tua famiglia è più importante. Cosa c'è di buono nello stare lontano dalla tua famiglia tutto il tempo?' E' per questo che anche io ho lasciato la WWE.

I miei figli al tempo avevano 8 e 11 anni forse ed io li vedevo crescere senza un padre. Sono stato on the road per 20 anni".

Chavo e la rabbia contro Rey Mysterio e la nuova LWO

A quanto pare, adesso Chavo Guerrero sarebbe parecchio arrabbiato con la WWE e la nuova versione della LWO di Rey Mysterio, con la frase "Viva la Raza" che è di suo possesso come marchio e con Chavo che nella sua ultima intervista aveva confermato di aver inviato una lettera di diffida alla WWE, con un monito a non utilizzare più la catchphrase dello zio ormai in suo possesso.
In merito a questo argomento, Chavo aveva detto solo qualche giorno fa:

"Beh, è ovvio che tu voglia sempre, ogni volta, che utilizzino una delle cose che hai inventato.

Certo, assolutamente - ha ironizzato Chavo Guerrero nella sua intervista -. Ora, tecnicamente, in base ai diritti di cui sono in possesso, la WWE è proprietaria di quella canzone. L'abbiamo fatto in TV, quindi tecnicamente ho registrato il marchio 'Viva La Raza', 'Viva la raza' è di mia proprietà.

Infatti, se fate caso al merchandising di Eddie, probabilmente cinque anni fa ci comparivano le scritte 'Viva la raza'. Poi però ho inviato un atto di Cease and Desist alla WWE e l'hanno cambiato in 'Latino Heat', perché 'Viva La Raza' è mio".

Chavo Guerrero
SHARE