Jim Ross ricorda le conseguenze della tragedia di Chris Benoit

La tragedia di Chris Benoit ha avuto ripercussioni anche su JR

by Simone Brugnoli
SHARE
Jim Ross ricorda le conseguenze della tragedia di Chris Benoit

Il WWE Hall of Famer Jim Ross ha voluto ricordare le conseguenze della tragedia di Chris Benoit. Nel giugno 2007, l’ex campione dei pesi massimi uccise sua moglie Nancy e suo figlio Daniel prima di suicidarsi. Un mese dopo, Vince McMahon chiamò JR e gli chiese di rappresentare la compagnia ai funerali di Daniel e Nancy.

Nell’ultima edizione del podcast ‘Grilling JR’, Jim ha confidato di aver ricevuto un’accoglienza molto ostile quel giorno: “Mi guardavano tutti male, era come se avessi fatto qualcosa di terribile.

Io mi trovavo lì per mostrare il supporto della compagnia, ma la verità è che non ero un ospite gradito. Ho ricevuto una pessima accoglienza in quanto rappresentavo la WWE. Sono stato trattato male ingiustamente e mi sono sentito in colpa, anche se non avevo fatto nulla di sbagliato”.

Il disagio di Jim Ross

La questione relativa alla possibile induzione di Chris Benoit nella WWE Hall of Fame ha tenuto banco per anni. Jim Ross ritiene che l’ex superstar canadese non debba ricevere questo riconoscimento, sebbene ammirasse profondamente le sue abilità sul ring.

“Chris era un wrestler formidabile e tutti noi vorremmo che quella tragedia non fosse mai avvenuta. Ciò che è successo non è giustificabile né perdonabile dall’uomo. Nessuno sa perché Benoit si sia comportato in quel modo” – ha chiosato Ross.

Nell’ultima edizione del podcast ‘Cheap Heat Productions’, l’ex star della WWE Rory McAllister ha fornito ulteriori dettagli su ciò che è accaduto dietro le quinte nelle ore successive alla morte di Chris Benoit.

“Dopo aver appreso la notizia della morte di Chris Benoit, la WWE ha lavorato incessantemente per dedicare il successivo episodio di Raw alla sua memoria. In quel frangente, non era ancora chiaro come fossero andate le cose.

Tuttavia, iniziava a circolare la voce che ci fosse qualcosa di strano sul luogo della tragedia” – ha raccontato McAllister. “È stato un momento durissimo per tutti. Ricordo di aver guardato Robbie e di avergli detto: ‘E se stessimo facendo tutto questo per un uomo che ha ucciso sua moglie e suo figlio?' Provavamo in tutti i modi a distrarci, ma era impossibile allontanare quel pensiero” – ha aggiunto.

Jim Ross
SHARE