Ric Flair fuori di testa: “Sto implorando per avere un altro match”



by   |  LETTURE 1801

Ric Flair fuori di testa: “Sto implorando per avere un altro match”

Il 31 luglio 2022 è andato in scena quello che è stato chiamato il Ric Flair’s Last Match, un evento dentro all’evento, infatti faceva parte del lungo weekend di Summerslam sempre a Nashville, ma sotto la Jim Crockett Promotions insieme all’evento più grande Starrcast V.

Noi vi abbiamo parlato del match attraverso un piccolo report raccontandovi cos’è accaduto appunto durante il main event nei dettagli e dandovi poi i risultati di tutta la card, dato che c’erano altri match a fare da contorno a questa sfida. Inoltre abbiamo analizzato in chiave personale tutto quanto in uno dei nostri editoriali “Queen Of Moonsault - Ric Flair’s Last Match: Tra paura e sete di successo”, per darvi un punto di vista un po’ più approfondito che non fosse il classico report, data l’importanza dell’evento.

Nel match lo stesso Nature Boy ha rischiato davvero tanto data la sua situazione fisica e medica, tanto che anche Ricky “The Dragon” Steamboat si è rifiutata di affrontarlo nonostante gli avessero proposto di essere il suo avversario.

Instancabile Ric

Ora, il Nature Boy ha rivolto la sua attenzione al suo ultimo Last Match e ha fatto un appello appassionato sul suo podcast To Be The Man, dicendo: “Prego per poterlo rifare di nuovo. Sto implorando perché ho detto a 100 persone: 'Come faccio a dimenticare di bere acqua tutto il giorno?' Questo è tutto ciò che è successo a me. Mi hai visto. Ho bevuto cinque birre subito dopo," riferendosi al fatto che era disidratato, per quello secondo lui non è andata bene.

Flair ha poi continuato a esplorare i problemi del match stesso spiegando: “Mi vengono in mente un sacco di cose che ho incasinato e le cose che vorrei cambiare nei match. So solo che avrebbe potuto essere qualcosa di veramente meraviglioso. Sai, mi è capitato di essere disidratato. Non so come ho potuto fare questo errore perché sapete quanto lavoro ho fatto con Lethal. Avevamo capito tutto, e avevamo molto altro da fare. Dio, sarebbe stato fantastico."