Bret Hart: "Ecco quando ho perdonato Shawn Michaels per lo Screwjob di Montreal"



by   |  LETTURE 3475

Bret Hart: "Ecco quando ho perdonato Shawn Michaels per lo Screwjob di Montreal"

Uno dei momenti storici per eccellenza della storia della WWF/E è sicuramente quello legato all'edizione del 1997 delle Survivor Series della compagnia dei McMahon, dove andò in scena l'arcinoto Screwjob di Montreal, dove Bret Hart venne spogliato del titolo di campione mondiale della WWF, nonostante di fatto non avesse mai perso il suo match contro Shawn Michaels.

Tale stravolgimento di programmi improvviso, che cambiò per sempre i rapporti tra il canadese e Vince McMahon, servì alla WWE per far sì che The Hitman non portasse il titolo più importante della WWF con sè in WCW, dopo che l'atleta aveva già firmato un accordo con la famiglia Turner per passare sui ring della seconda compagnia più importante d'America.

Per molti, questo è stato l'inizio dell'Attitude Era della WWF, la quale portò la compagnia dei McMahon a vincere la famosa guerra dei ratings del lunedì sera contro WCW Monday Nitro, all'epoca principale avversario in termini di ascolti tv della WWF.

Bret Hart torna a parlare del rapporto con Shawn Michaels a distanza di anni

Dopo i fatti accaduti a Montreal, per anni, Bret Hart non ha voluto parlare nè con Vince McMahon, nè tantomeno con Shawn Michaels, responsabile secondo lui di essere stato complice della dirigenza della WWE della sua disfatta.

Dopo anni, però, i due sono riusciti a riappacificarsi, tanto che in una puntata di Monday Night Raw di diversi anni fa, i due si sono anche stretti la mano sul ring dello show di bandiera della compagnia di Stamford.

In merito a questa pace, Bret ha così voluto parlare nella sua ultima intervista rilasciata ai microfoni di The Ringer, dicendo:

"Abbiamo avuto i nostri problemi durante gli anni. Ma ho visto Undertaker e Shawn Michaels lottare uno dei loro match a Wrestlemania.

Anche lì, c'era molto rancore nei confronti di Shawn, ma ho dovuto ammettere che era uno dei più grandi match che io avessi mai visto su di un ring. E' stato lì che ho deciso di tornare ad essere amico di Shawn e di sotterrare l'ascia di guerra del tutto. E' stata molto reale, quella piccola storyline tra me e Vince e Shawn"