Stone Cold: "Ritirarsi a 38 anni è stata la cosa più difficile della mia vita"



by   |  LETTURE 1294

Stone Cold: "Ritirarsi a 38 anni è stata la cosa più difficile della mia vita"

Uno dei segmenti più iconici e memorabili della storia della WWF/E è sicuramente il famosissimo bagno di birra che ha voluto fare "Stone Cold" Steve Austin ai suoi nemici dell'epoca, a Monday Night Raw ormai più di 20 anni fa, quando a pochi giorni da Wrestlemania 15 decise di presentarsi a Raw con un camion di birra, che svuotò interamente addosso alla Corporation, formata da The Rock e dai McMahon, Vince ed il figlio Shane.

Questo episodio è raccontato in tutte le storie e le raccolte che parlano di Attitude Era, visto che è uno degli episodi emblema di quel periodo, con la storyline che vede Steve Austin contro Vince McMahon che è probabilmente la rivalità più amata e più storica dell'intera compagnia di Stamford.
Stone Cold Steve Austin, è riuscito a tornare in attività sui ring della WWE anche a distanza di 19 anni, con l'ultima edizione di Wrestlemania che l'ha visto assoluto protagonista, proprio come il Chairman WWE ormai decaduto, Vince McMahon.

Il wrestler, Hall of Famer ormai da svariati anni, non lottava infatti nello Showcase of the Immortals dall'edizione numero 19, per colpa dei problemi al collo che lo avevano portato al ritiro.

Stone Cold ed il difficile ritiro dal wrestling lottato

Nella sua ultima intervista rilasciata ai microfoni di Bill Apter, il noto WWE Hall of Famer ha voluto parlare di una delle cose più difficili che abbia dovuto affrontare nella sua vita, ovvero il ritiro dalla WWE e dal wrestling lottato per colpa del suo infortunio a 38 anni.

Nella sua intervista, Steve Austin ha infatti affermato:

"Credetemi, ritirarsi a 38 anni è stata la più dura, una delle cose più dure che io abbia dovuto fare, andare via dal business che amo così tanto.

Questa è una delle cose che amo più della mia stessa vita. Ho la mia famiglia, ed ovviamente, loro mi sono molto vicini, ma il professional wrestling, o se volete potete chiamarlo sport d'intrattenimento, è lo stesso per me.

Questa è una delle più grandi, se non la più grande, delle passioni della mia vita. Quindi è stato molto difficile per me andare via ad un'età di soli 38 anni"