Kevin Nash: "La streak di Goldberg è stata gonfiata"



by   |  LETTURE 1360

Kevin Nash: "La streak di Goldberg è stata gonfiata"

Goldberg è senza dubbio uno dei performer più popolari e controversi dell’era moderna. Il 55enne di Tulsa è stato infatti spesso criticato per via dei suoi ricchissimi compensi e per le eccessive chance titolate che ha ricevuto in questi anni.

Oltre ad essere un quattro volte campione del mondo, è stato anche due volte WCW United States Champion e una volta WCW World Tag Team Champion insieme a Bret Hart. Nel 2003, è stato riconosciuto come il primo campione mondiale imbattuto nella storia di questo business.

Durante la sua lunghissima carriera, Bill ha totalizzato 322 vittorie su 376 incontri disputati, restando imbattuto per 460 giorni consecutivi. In quel lasso di tempo, si narra che abbia vinto 173 match di fila. Tuttavia, ci sono state numerose discussioni sulla veridicità di questa statistica.

Qualche tempo fa, Chris Jericho aveva affermato che il record di 173-0 di Goldberg fosse stato gonfiato. Nell’ultima edizione del suo podcast ‘Kliq This’, il sei volte campione del mondo Kevin Nash ha espresso la sua opinione al riguardo.

Il parere di Kevin Nash

“Non so esattamente quante vittorie consecutive abbia ottenuto Goldberg, ma quel 173-0 non mi sembra un record credibile” – ha affermato Nash senza giri di parole. “Il numero delle sue vittorie è stato quasi sicuramente gonfiato, anche perché non ci esibivamo così tanto all’epoca” – ha aggiunto Kevin.

Ai microfoni di Sportskeeda, l’ex writer della WWE e della WCW Vince Russo ha criticato Bill: “Io sono sempre stato un grandissimo fan dei Beatles. Sono tatuati sul mio corpo in modo permanente e resteranno per sempre nel mio cuore.

Al tempo stesso, trovo orribile che Paul McCartney continui ad andare in tournée alla sua età. Non faccio che chiedermi cosa abbia nella testa e perché nessuno gli suggerisca di smettere. Essendo l’ultima cosa che vedrò di lui, mi resterà impressa.

Non so se Paul abbia bisogno di soldi, ma certamente sta facendo un danno alla sua eredità. Lo stesso discorso vale per Goldberg”. L’ex Universal Champion ha rivelato di essere ancora sotto contratto con la WWE e di essere disposto a tornare sul ring.