Jim Ross: "Ecco come è nato il coro 'What?' di Steve Austin in WWE"



by   |  LETTURE 1377

Jim Ross: "Ecco come è nato il coro 'What?' di Steve Austin in WWE"

La storia del pro-wrestling mondiale è costellata delle catchphrase e dei cori più strani e leggendari, dal "Brother" di Hulk Hogan, al "Rest in peace" di The Undertaker, passando per lo "You can't see me" di John Cena, seguito poi dal "Cena Sucks" o dal "Let's go Cena" dei fan della compagnia.

Ovviamente, per rendere grande un personaggio sui ring di qualsiasi compagnia di pro-wrestling del mondo, bisogna caratterizzare il suo character, andando a creargli un personaggio che gli venga letteralmente cucito addosso e che per anni possa diventare il suo alter ego in tutto e per tutto, come fatto da centinaia e centinaia di atleti fino al ritiro.
Uno di questi personaggi che per anni ha vissuto come "Stone Cold" Steve Austin, è il WWE Hall of Famer più conosciuto dell'Era Attitude della WWE, dove ebbe una delle faide più storiche e leggendarie dell'intero panorama del pro-wrestling mondiale, quando andò a scontrarsi con il suo Boss per antonomasia, Vince McMahon.
Proprio in quell'occasione, venne creato il coro "What?", con l'amico fraterno di Steve Austin, Jim Ross, che ha voluto raccontare proprio quel frangente nel suo ultimo podcast.

JR e la creazione di una delle catchphrase più famose di sempre

Nell'ultima puntata del suo Grilling JR, la voce storica del tavolo di commento di Monday Night Raw, per anni al fianco di Jerry "The King" Lawler e attualmente al servizio della famiglia Khan in AEW, ha voluto raccontare come nacque il famosissimo coro "WHAT?" con la quale Steve Austin ed i fan prendevano in giro gli avversari del Rattlesnake della WWE, ma che tutt'ora che Austin è ritirato, viene ancora chiamato in causa diverse volte.

Nel suo ultimo intervento, JR ha infatti raccontato:

"Il what deriva da Christian che chiama Steve al suo cellulare mentre quest'ultimo stava guidando e Steve avrebbe dovuto liquidare Christian con i suoi 'what?' come se il segnale stesse cadendo da un momento all'altro.

E' proprio da lì che il 'what?' è entrato in gioco in WWE" . Con un semplice segmento, proprio come quello che creò il coro "U Suck" per Kurt Angle, arrivò quindi sui teleschermi della WWE una delle catchphrase più amate, apprezzate ed utilizzate di sempre dai fan, dal tono immediato e veloce, che viene tutt'ora utilizzato in diversi contesti sia in WWE che in altre compagnie mondiali.