Vince Russo: "Bret Hart non ha mai realmente superato lo Screwjob di Montreal"



by   |  LETTURE 1893

Vince Russo: "Bret Hart non ha mai realmente superato lo Screwjob di Montreal"

Lo ‘Screwjob di Montreal' è senza dubbio uno degli episodi più controversi nella storia della WWE. I fatti sono ben noti agli appassionati e si continua tutt’ora a discutere sui vari retroscena che hanno portato a quell’evento clamoroso.

Bret Hart, che aveva già stretto un accordo con la WCW, si apprestava ad affrontare Shawn Michaels alle Survivor Series 1997. La superstar canadese non voleva perdere quel match a causa dell’astio che si era creato con HBK sia dentro che fuori dal ring.

Temendo che Hart potesse presentarsi in WCW con il WWE Championship, il boss della WWE Vince McMahon ha ingannato ‘The Hitman’ e ha fatto in modo che la vittoria andasse a Shawn. Bret ha esordito in WCW nel dicembre 1997, circa un mese dopo lo Screwjob di Montreal.

Nel maggio del 1999, suo fratello Owen è morto tragicamente per una caduta durante il suo ingresso sul ring nel PPV ‘Over the Edge’. Nel corso di una recente intervista a Sportskeeda, l’ex writer della WWE e della WCW Vince Russo ha espresso tutto il suo disappunto per il modo in cui Bret è stato trattato.

Vince Russo difende Bret Hart

“La vicenda relativa allo Screwjob di Montreal mi dà ancora oggi un fastidio enorme, dato che la WWE ha palesemente mancato di rispetto ad una leggenda come Bret Hart” – ha esordito Russo.

“Non credo che Bret abbia mai realmente superato quell’evento. Lui ha sempre detto di esserci riuscito, ma io non ne sono così convinto. Ha avuto un impatto gigantesco sul resto della sua carriera. Gli hanno dato una mazzata tremenda” – ha aggiunto.

Russo ha lanciato l’ennesima stilettata a Vince McMahon: “Mio padre di 90 anni è messo meglio di Vince McMahon, ve lo posso garantire. Io non capisco perché Vince si ostini a non comprendere che il suo tempo è finito.

Non è più in grado né di apparire in televisione né di gestire gli show da dietro le quinte. Quando ho parlato con Vince nei mesi scorsi, ho avuto una sensazione particolare. È come se lui non si accorgesse del tempo che passa, crede di avere ancora 50 anni”.