Bruce Prichard: "Uccidemmo il suo personaggio in WWE proprio lì"



by   |  LETTURE 847

Bruce Prichard: "Uccidemmo il suo personaggio in WWE proprio lì"

Tra i tanti WWE Hall of Famer della compagnia di Stamford, ce n'è uno che ha riscosso parecchio successo sia nell'allora WWF, che nel suo approdo in WCW, con Kevin Nahs, il quale ha portato in scena svariati personaggi nel corso della sua carriera, che tra i tanti ha impersonato anche Diesel, all'inizio della sua run nel main event della compagnia di Stamford, soprattutto grazie a Shawn Michaels.

Diesel divenne molto famoso sui ring della compagnia dei McMahon per essere il guardaspalle personale di HBK, un po' quello che sta facendo adesso Omos con AJ Styles, con le abilità tecniche e recitative di Nash, che riuscirono a portarlo anche in alto, sia in WWE che in WCW, arrivando a vincere anche alcuni titoli mondiali molto importanti.

Alla fine della sua carriera, Nash è entrato anche nella Hall of Fame della WWE, sia nel 2015 che nel 2021, insieme all'NWO.

Bruce Prichard ricorda quando "uccisero" il personaggio di Diesel

Nel suo ultimo intervento ai mircrofoni di Something to Wrestle With, l'attuale braccio destro di Vince McMahon nel creative team della compagnia di Stamford, ha voluto ripercorrere una parte fondamentale della carriera di Nash, riportando alla mente anche la fine della sua gimmick da Diesel, dicendo:

"Bene, non pensavo dovesse necessariamente funzionare, tornando al giorno uno sembra andare bene, c'è Diesel e lui è il vostro campione e noi vogliamo che lui rimanga babyface, quindi lui avrebbe portato avanti tutta la baracca, cantando 'Oh oh oh, Green no' com'era la canzone? We wish you a Merry Christmas, we wish you, sì!

E lui sarebbe dovuto essere Diesel. (Iniziando a fare la voce di Jim Ross ndr) 'Bene, Kevin Nash, Diesel è Kevin Nash. il giocatore di basket del Tennesy dell'est e che ovazione ha preso quando ha fatto quattro punti'

Tutto d'un tratto, tutto ciò che amavo di Diesel era andato via perchè era diventato Kevin Nash del Tennessee dell'est, giocatore dell'Università e di basket" . Secondo Prichard, quindi, riportare alla realtà i fan del WWE Universe, cone delle informazioni reali ma fuori dal personaggio, avrebbe così distrutto quell'aura da distruttore che Diesel si era costruito con tanta fatica nel corso dei primi anni di carriera in WWE, tradendo anche la fiducia che le menti dei fan ripongono nei personggi proposti dalla compagnia dei McMahon.