Show Stopper - WWE Royal Rumble 2010: The Rated-Rumble



by   |  LETTURE 826

Show Stopper - WWE Royal Rumble 2010: The Rated-Rumble

La WWE è entrata ufficialmente nella settimana della Royal Rumble, primo grande evento che inaugura sia l’anno nuovo della federazione di Stamford, sia la Road To WrestleMania, proponendo la rissa reale a 30 uomini (e donne dal 2018), con il vincitore che avrà l’opportunità di sfidare un campione nel main event dello Showcase Of Immortals.

L’anno scorso si è assistita ad una delle battaglie più belle di sempre, condita soprattutto dal commuovente ritorno di Edge. Tuttavia, la Rated-R Superstar non è nuova a clamorose comparse anticipate e, quello che accadde un anno fa, non fu altro che un rifacimento del 2010.

Il 31 gennaio 2010, all’interno della Philips Arena di Atlanta, si svolse la ventitreesima edizione della Royal Rumble, evento non spettacolare (basti pensare alla sfida titolata tra il campione WWE Sheamus e Randy Orton) ma che ebbe una più che discreta rissa reale.

Vi furono diversi atleti di primo ordine come John Cena, Triple H, Batista e tanti altri, tutti desiderosi di strappare il biglietto per WrestleMania 26. Uno dei lottatori ossessionati da vincere la battaglia fu sicuramente Shawn Michaels, ancora avvelenato dopo la sconfitta dell’anno prima contro l’Undertaker e in cerca della rivincita proprio nell’evento più importante dell’anno.

Royal Rumble Match: Vendetta canadese

I primi due ad inaugurare la Rumble 2010 furono CM Punk e Dolph Ziggler, con l’atleta di Chicago che dominò completamente la scena nei primi dieci minuti, eliminando tutta la concorrenza e predicando le sue regole Straight Edge.

L’avventura del futuro Best In The World terminò con l’ingresso di Triple H, il quale eliminò senza troppi fronzoli il suo futuro rivale del 2011. Nel ring arrivarono anche Shawn Michaels, Drew McIntyre (alla sua prima rissa reale) e John Cena; l’eliminazione più clamorosa fu attuata da HBK che, a tradimento, eliminò The Game, facendo intuire come l’atleta texano volesse a tutti i costi la vittoria.

Si arriva così al numero 29 e, con grande stupore di Chris Jericho e dei presenti tra il pubblico, risuonò la musica di Edge, tornato in azione dopo il grave infortunio e che attaccò subito il suo ex-amico e lo fece fuori dalla rissa reale pochi minuti dopo.

Il finale vide la drammatica eliminazione di Michaels per mano di Batista, con il membro della DX in lacrime e disperato per aver fallito l’opportunità di affrontare Undertaker allo Showcase Of Immortals. Nel ring rimasero come ultimi tre Cena, Edge e Batista; l’ex rapper di Boston mandò fuori The Animal ed evitò la Spear della Rated-R Superstar, ma il canadese non si arrese e riuscì ad eliminare uno dei suoi acerrimi rivali, aggiudicandosi la vittoria e un biglietto gratis per l'evento più importante dell'anno.

Il ritorno di Edge, pronosticato da pochi, fu accolto con grande gioia dal pubblico di Atlanta, mentre la rissa reale ricevette un buon parere, nonostante qualche critica. La superstar vietata ai minori, dopo la disputa di Elimination Chamber, decise di affrontare il nuovo campione del mondo Chris Jericho, colpevole di averlo tradito e attaccato verbalmente durante la sua assenza nell'estate 2009.

La sfida tra i due canadesi a WrestleMania 26 fu più che sufficiente, con Y2J che riuscì a trionfare contro ogni previsione e a mantenere il titolo; tuttavia, l’ultima parola se la prese Edge, il quale stese il rivale con una Spear sul tavolo dei commentatori al termine della sfida.

Dopo la conquista della cintura mondiale, la Rated-R Superstar fu costretta a ritirarsi a causa di un grave infortunio, prima di tornare incredibilmente in azione nel 2020, facendo appassionare e piangere diversi fan dell’arena.