Un WWE Hall of Famer a sorpresa: "Vince McMahon non aveva fiducia in Stone Cold"



by   |  LETTURE 1589

Un WWE Hall of Famer a sorpresa: "Vince McMahon non aveva fiducia in Stone Cold"

Una delle faide più iconiche, storiche, ricordate e memorabili della WWE, è stata sicuramente quella che ha percorso tutta l'Era Attitude e ha visto protagonisti il Chairman della WWF/E Vince McMahon e l'ex campione mondiale della compagnia, "Stone Cold" Steve Austin, con i due uomini che se le sono date di santa ragione per anni, con auto distrutte, bagni di birra, vendette dentro e fuori dal ring e persino un attacco direttamente sul letto d'ospedale dove il patron della federazione era stato ricoverato.

Chiunque tra i fan della WWE, ricorda almeno un passaggio di questa fantastica faida, anche se non l'ha vissuta dal vivo, ma grazie al WWE Network, qualche video su Youtube o altri canali legati alla compagnia, potrà sicuramente sorridere al solo pensiero di quei due che se le danno di santa ragione, con il Chairman che esce sempre sconfitto davanti al Rattlesnake del Texas.

Jake "The Snake" racconta il primo pensiero del Chairman verso Steve Austin

Nella sua ultima intervista rilasciata ai microfoni di Premier Live TV, l'Hall of Famer della WWE Jake "the Snake" Roberts, che attualmente lavora come manager nella AEW, ha voluto riportare alla mente il primissimo pensiero che espresse il Chairman della WWE, Vince McMahon, nei confronti del suo futuro pupillo/nemico, con Vince che non aveva la benchè minima fiducia sul futuro del ragazzo proveniente dalla WCW.

Ai microfoni del sito, Roberts ha infatti rivelato:

"Quando Steve Austin arrivò in WWF, io stavo aiutando la scrittura per la tv e lo guardavo e dicevo tra me e me 'Questo figlio di pu**na ha qualcosa. Ha quell'it factor e non sa nemmeno di averlo'

Iniziai quindi a seguirlo in più posti. Come una sorta di secondo lavoro, in modo che nessuno vedesse niente. Beh, un giorno andai da Vince e gli dissi 'Quel ragazzo lì sarà la tua prossima super, superstar'

Lui mi rispose 'Stai scherzando Jake? Quel tizio non durerà più di cinque, sei match. Non sarà mai un main eventer' Ed io invece gli dissi che l'avrebbe fatto e come. Così lui mi sfidò e mi disse 'Ah secondo te farà strada eh?' ed io gli risposi 'Assolutamente sì' e alla fine provammo chi dei due avesse ragione e credo abbia funzionato, no? " .

Fortunatamente il Chairman della WWE venne spronato a mettere alla prova un ancora inesperto Steve Austin, con l'atleta texano che riuscì in breve tempo ad andare over in maniera molto forte con i fan della compagnia e proprio grazie al supporto dei fan lui e lo stesso McMahon riuscirono a mettere in piedi letteralmente la faida del secolo, che tutt'ora dopo oltre vent'anni viene ancora ricordata benissimo dai fan della compagnia.