Show Stopper - WWE Clash Of Champions 2009: A Charismatic victory



by   |  LETTURE 1153

Show Stopper - WWE Clash Of Champions 2009: A Charismatic victory

Manca sempre meno all’appuntamento con Clash Of Champions 2020, evento che è stato segnato da diverse sfide titolate più o meno sorprendenti, anche se non sono mancate delusioni o flop. Uno degli incontri più soddisfacenti svoltosi nel PPV dei campioni è sicuramente quello di undici anni fa tra CM Punk e Jeff Hardy, con quest’ultimo che sarà nuovamente protagonista tra meno di dieci giorni.

Il 26 luglio 2009, all’interno del Wachovia Center di Philadelphia, si svolse la terza edizione di Night Of Champions, evento carino e che ha presentato una card parecchio solida, come il Triple Threat per il titolo WWE tra il campione Randy Orton, Triple H e John Cena.

La battaglia che rubò la scena fu lo scontro tra il detentore della cintura dei pesi massimi CM Punk e Jeff Hardy, con i due ormai ai ferri corti da qualche mese. Tutto ebbe inizio quando il leader della Straight Edge Society decise di incassare il Money In The Bank ad Extreme Rules proprio contro il Charismatic Enigma che, esausto dalla battaglia precedente con Edge, perse il titolo appena conquistato in pochissimi minuti; da quel momento in poi, il Best In The World attuò in maniera graduata il turn heel e difese l’alloro per squalifica in quel di The Bash, costringendo il GM di SmackDown Theodore Long a sancire una rivincita a Night Of Champions.

CM Punk Vs Jeff Hardy: la vendetta di Jeff

I due regalarono una piccola gemma (e fecero meglio il mese dopo), con entrambi che si colpirono duramente per tutto l’arco dell’incontro, a dimostrazione di come la loro rivalità fu una delle più accese di quel periodo.

Il finale fu contrassegnato da una serie di ribaltoni, con Jeff che riuscì a sopravvivere alla GTS, mandando su tutte le furie Punk. Poco dopo, l’atleta di Chicago decise di prendere la cintura e di andarsene, ma il Charismatic Enigma lo rincorse e lo riportò nel ring per colpirlo con la Twiste Of Fate; per Hardy fu facile eseguire la Swanton Bomb ed eseguire il pin vincente, conquistando così per la seconda volta il titolo mondiale, con l’intera arena di Philadelphia che festeggiò tale verdetto.

Come detto in precedenza, i due riuscirono a fare di meglio a SummerSlam 2009, dove CM Punk riuscì a riprendersi il titolo nel TLC Match, che terminò con il ritorno a sorpresa dell’Undertaker. Jeff Hardy, ormai prossimo all’addio, ebbe un’altra chance titolata ma fallì a SmackDown e lasciò la federazione.

Il Charismatic Enigma, dopo sette di assenza dalla WWE, tornò in azione a sorpresa nella notte di WrestleMania 33 e oggi detiene la cintura intercontinentale. Il feud tra Jeff e Punk viene ancora ricordato da molti fan per essere stato uno dei più aspri e più riusciti del 2009, annata non proprio esaltante per la federazione di Stamford.