Show Stopper - WWE Summerslam 2005: “I had to know”



by   |  LETTURE 1624

Show Stopper - WWE Summerslam 2005: “I had to know”

La data del 23 agosto si avvicina sempre di più, con i fan di wrestling che, nonostante l’emergenza Covid, attendono con ansia uno degli appuntamenti più attesi dell’anno: Summerslam. L’evento estivo è sempre stato considerato come uno dei PPV principali, quasi paragonabile allo Showcase of Immortals, dove si sono svolti negli anni precedenti alcuni tra gli incontri più iconici di tutta la storia della federazione; un esempio di sfida che ha attirato non poco le attenzioni del pubblico fu senza ombra di dubbio quella di 15 anni fa tra Hulk Hogan e Shawn Michaels.

Il 21 agosto 2005, all’interno della MCI Center di Washington, si svolse la diciottesima edizione di Summerslam, considerata passabile ma ricca di momenti interessanti, come l’ennesima battaglia tra Eddie Guerrero e Rey Mysterio, le prime difese titolate di Batista e John Cena e la vittoria a sorpresa di Randy Orton contro l’Undertaker.

Il piatto principale però dell’evento fu l’iconica contesa tra Hulk Hogan e Shawn Michaels, considerato come lo scontro tra due leggende di epoche diverse. La rivalità ebbe inizio a RAW quando HBK, dopo aver fatto coppia con l’Hulkster, decise di tradirlo e lo sfidò per Summerslam, con l’Immortal che accettò senza battere ciglio.

Nelle settimane precedenti all’evento più caldo dell’anno, lo Showstopper derise non poco il suo rivale, attuando anche uno dei segmenti più divertenti di sempre, mentre Hogan ottenne l’appoggio di tutti i fan.

Hulk Hogan Vs Shawn Michaels: leggende a confronto

La battaglia, più che per la qualità del lottato, venne resa storica dalla straordinaria atmosfera del pubblico della capitale, schierato apertamente dalla parte di Hulk e che insultò pesantemente Michaels.

HBK riuscì dopo qualche scorrettezza di troppo a ferire alla fronte l’avversario, ma Hogan si rialzò in piedi lo stesso; Shawn, dopo aver steso l’arbitro senza volere, decise di attuare la Sharpshooter per rispondere alle provocazioni dei fan di Washington che gridarono fin dall’inizio dell’incontro: “You screw Bret!”.

Il finale fu piuttosto concitato con lo Showstopper che eseguì la sua Sweet Chin Music, ma incredibilmente l’Immortal, completamente ricoperto di sangue, si rialzò e ribaltò la situazione con il Big Boot e concluse il tutto con il suo leggendario Leg Drop, decisivo per la vittoria finale.

Il pubblico esplose letteralmente, ma la parte che rimase nell’immaginario collettivo fu il post-match, quando Shawn Michaels strinse la mano ad Huk Hogan e disse sottovoce le seguenti parole: “I had to know”.

La sfida di Summerslam 2005 viene ricordata tutt’ora per l’incredibile atmosfera di Washington e il fattore storytelling, rappresentato alla perfezione da due tra le migliori superstar di sempre della federazione di Stamford.