Show Stopper - WWE Backlash 2006: The King in the blood



by   |  LETTURE 1824

Show Stopper - WWE Backlash 2006: The King in the blood

Ormai mancano pochissimi giorni all’appuntamento con Backlash, PPV che si svolgerà nella notte di domenica 14 giugno al Performance Center di Orlando. L’evento avrà come piatto principale il cosiddetto “match di wrestling più bello di sempre” tra Edge e Randy Orton; la Rated-R Superstar è stato protagonista per diversi anni durante questo PPV, giocando sempre un ruolo di primo piano per i titoli massimi, come accadde per esempio 14 anni fa.

Il 30 aprile 2006 si svolse l’ottava edizione di Backlash, all’interno della Rupp Arena di Lexington; l’evento fu uno dei più controversi dell’intera annata, dato che spaccò l’opinione di moltissimi fan: alcuni lo ritennero uno dei peggiori di sempre, altri invece lo valutarono molto positivamente.

Ma tutti furono d’accordo sull'ottimo giudizio riguardo al main event valevole per il titolo WWE, dove il campione John Cena dovette difenderlo dall’assalto sia di Triple H, sia di Edge. Tutto partì la notte dopo WrestleMania 22 quando The Game chiese al Leader della Chaingang una rivincita dopo la brutta sconfitta nello Showcase of Immortals; poco dopo anche la Rated-R Superstar, autore di un match leggendario contro Mick Foley, volle una chance per l’alloro massimo e Cena accolse il guanto di sfida di entrambi gli atleti e accettò.

Nelle settimane precedenti a Backlash, i tre si limitarono soltanto a scontrarsi in Handicap Match e a vedersela con la Spirit Squad.

John Cena Vs Triple H Vs Edge: battaglia all'ultimo sangue

Nonostante le aspettative non proprio elevatissime (fa specie dire un qualcosa del genere nel 2020), tutti e tre gli atleti tirarono fuori un’ottima prestazione e anche il pubblico si dimostrò partecipe, con HHH heel venerato dai fan, mentre John venne duramente fischiato.

L’incontro partì con la breve alleanza tra il campione e il King of Kings, ma poco dopo salì in cattedra Edge, che fece sanguinare vistosamente The Game dopo averlo fatto scontrare con il paletto all’esterno del ring.

L’atleta di Boston sfiorò la vittoria dopo le due STF, ma il match ebbe una svolta clamorosa quando venne messo a terra l’arbitro e Triple H iniziò a prendere il martello. Cena prese l’Ultimate Opportunist per la sua F-U, ma venne colpito dal martello ed Edge fu scaraventato fuori dal quadrato; HHH tentò il suo Pedigree, ma John, con un colpo di magia, eseguì una stranissima culla e incredibilmente vinse l’incontro, difendendo così il WWE Championship.

I festeggiamenti del bostoniano però durarono pochissimo, con il King of Kings che iniziò a colpire tutti con il martello e lasciò l’arena ricoperto sia di sangue, sia dall’ovazione del pubblico di Lexington.

La sconfitta non pregiudicò il cammino di Edge che, qualche mese dopo, conquisterà la cintura a RAW in un incontro con John Cena e il campione Rob Van Dam; inoltre, con il Leader della Cenation diede vita ad una delle rivalità più belle del 2006, culminata con lo spettacolare TLC di Unforgiven.

Strada invece molto più particolare quella di Triple H, che ricompose la DX con Shawn Michaels, ma si infortunò gravemente a New Years Revolution 2007, compromettendo la sua Road to WrestleMania 23.