Ex arbitro della WWE tuona: "Il Montreal Screwjob? Tutta una messa in scena"



by   |  LETTURE 3334

Ex arbitro della WWE tuona: "Il Montreal Screwjob? Tutta una messa in scena"

9 novembre 1997: sono passati ben 23 anni da uno dei momenti più controversi nella storia della WWE e del wrestling in generale, ovvero il famigerato "Montreal Screwjob". Nonostante Shawn Michaels e Bret Hart si siano poi riappacificati pubblicamente, sono ancora in molti a chiedersi cosa fosse davvero accaduto in quella notte alle Survivor Series.

Sulla questione è nuovamente intervenuto Earl Ebner, ex arbitro della WWE che fu incaricato di presiedere il match tra le due leggende. Ebbene, in occasione di una recente intervista ai microfoni del podcast VOC Nation, Hebner ha così dichiarato: "In quel momento, vivendolo in prima persona, non pensavo fosse un work.

Ne è passato di tempo e adesso sono sempre più convinto di come fosse una grande messa in scena. Serviva qualcuno che facesse suonare la campanella per renderlo ufficiale e ovviamente l'arbitro ero io. Si tratta di un qualcosa che mi ha dato da pensare in tutti questi anni.

Ne ho parlato anche con Bret durante alcuni show di wrestling nelle indipendenti e gli ho spiegato la mia teoria. In ogni caso siamo grandi amici. Penso che sia lui sia Shawn sapessero di essere parte di un piano ben orchestrato, mentre a quello che è stato fregato, paradossalmente, fui io".

Dichiarazioni eloquenti che senza ombra di dubbio conitnuano a gettare benzina sul fuoco. Chissà se un giorno scopriremo mai la verità.