Show Stopper - WWE Money In The Bank 2007: Mister Fatality



by   |  LETTURE 1369

Show Stopper - WWE Money In The Bank 2007: Mister Fatality

Ormai il conto alla rovescia verso Money In The Bank 2020 sta per terminare; per la prima volta nella storia, uno degli eventi più importanti dell’annata si svolgerà all’interno del quartier generale della federazione di Stanford.

I due Ladder Match, per quanto ci saranno delle variazioni rispetto al passato, consacreranno le future Superstar che avranno l’opportunità di conquistare il titolo massimo ma, come ha insegnato la storia, non tutti hanno avuto fortuna dopo la conquista della valigetta; uno dei casi più emblematici è sicuramente da ricercare negli avvenimenti di tredici anni fa.

La notte del primo aprile 2007 si svolse WrestleMania 23, all’interno del Ford Field di Detroit. L’edizione passò alla storia per essere ricordata come una delle più belle di sempre, grazie ai due incontri titolati e alla presenza di Donald Trump, attuale presidente degli Stati Uniti; ma anche il MITB Ladder Match, giunto al suo terzo appuntamento, fu un altro motivo di successo di questo Showcase of Immortals.

Per la prima volta vennero aumentati il numero partecipanti da sei a otto, con tutti e tre i roster che poterono iscrivere i contendenti: per SmackDown si qualificarono King Booker, Mr. Kennedy, Finlay e Matt Hardy; a RAW Edge, Randy Orton e Jeff Hardy ottennero il pass, mentre il solo CM Punk fu l’unico a rappresentare il brand della ECW.

L’incontro, come detto in precedenza, fu un vero e proprio spettacolo di tecnica e manovre, riuscendo ad essere più convincente del più che discreto MITB Ladder Match dell’anno precedente. Uno dei grandi protagonisti della contesa fu sicuramente Randy Orton, con il Legend Killer che iniziò a sfornare RKO a ripetizioni, in particolar modo quella su CM Punk dalla cima della scala fu devastante.

La manovra però che restò impressa nell’immaginario collettivo fu l’incredibile Leg Drop di Jeff Hardy su Edge (con la scala che andò completamente in frantumi). Inoltre, vi fu spazio anche per il piccolo Hornswoggle, arrivato in aiuto di Finlay ma fatto fuori dalla Green Bay Roll di Mr.

Kennedy; e fu proprio quest’ultimo a restare in piedi e, dopo aver mandato a terra il leader della Straight Edge Society grazie all’ausilio di una scala, salì in cima e prese la valigetta, diventando così Mister Money In The Bank.

Tuttavia, i grandi piani e il push in arrivo di Mr. Kennedy vennero cancellati completamente dopo solo un mese, a causa di un infortunio. Il futuro atleta della TNA perse così la sua valigetta in un match di RAW contro Edge, che conquistò così per la seconda volta il Money In The Bank; inoltre, la Rated-R Superstar decise di incassare poche ore dopo a SmackDown, quando sconfisse The Undertaker, reduce dal violentissimo Steel Cage con Batista e attaccato da Mark Henry, e divenne il nuovo campione del mondo dei pesi massimi.

Secondo diversi retroscena, Mr. Kennedy avrebbe dovuto conquistare il titolo WWE di John Cena, ricoprendo il ruolo di Corporate Champion e affrontando Triple H nel main event di WrestleMania 24; ma, come è stato spiegato in precedenza, la sfortuna fu fatale per Kennedy, che perse definitivamente il suo momentum, a dimostrazione di come la vittoria della valigetta non sempre abbia regalato il volo verso l’Olimpo del wrestling.