Steve Austin: "Lavorare con Shawn Michaels in WWE era impossibile, lo odiavo"



by   |  LETTURE 12764

Steve Austin: "Lavorare con Shawn Michaels in WWE era impossibile, lo odiavo"

Sono molteplici le storie di lottatori che si lamentano del comportamento non particolarmente professionale tenuto da Shawn Michaels durante l'Attitude Era. Ovviamente l'Hall of Famer si è poi fatto perdonare nel corso degli anni, ma rimane l'amarezza di alcuni colleghi nei suoi confronti.

E tra i momenti storici di quel periodo rimance ancora indelebile il ricordo della sua faida dentro e fuori dal ring con Bret "Hitman" Hart, che portò al famigerato Screwjob di Montreal. L'ultima stoccata arriva nientemeno che da "Stone Cold" Steve Austin, il quale lo ha apostrofato come l'avversario più difficile con cui lavorare in WWE: "Io e Undertaker abbiamo sempre rispettato le doti atletiche di Shawn, il suo lavoro, il talento cristallino e quello che riusciva a combinare all'interno del ring meglio di chiunque altro.

Come lottatore era dannatamente bravo e non aveva eguali, ma dal punto di vista umano era un disastro. Non riuscivo a sopportarlo, anzi, detto francamente lo odiavo". Vi ricordiamo che il Texas Rattlesnake e HBK furono protagonisti di una lunga rivalità che culminò a WrestleMania 14 con la prima vittoria titolata di Austin e il suo lancio nell'olimpo del wrestling.

Già in passate interviste "Stone Cold" si era dimostrato particolarmente amareggiato nei confronti della riuscita effettiva del match, purtroppo condizionata dalla svogliatezza di Michaels e dai suoi numerosi problemi fisici e mentali.