Show Stopper - WWE WrestleMania 17: Patto con il diavolo



by   |  LETTURE 1756

Show Stopper - WWE WrestleMania 17: Patto con il diavolo

La WWE è entrata ufficialmente nella settimana che proietterà il wrestling al grande appuntamento con WrestleMania 36 che, nonostante tutte le problematiche del Covid-19, si disputerà lo stesso nelle notti di sabato e domenica, ma sarà senza il sostegno dei fan al Performance Center di Orlando.

Il grande pubblico, turbato dalle vicende mondiali, spera di vedere un evento accettabile, anche se (per diversi fattori) non vi sarà modo di eguagliare quanto fatto nella diciassettesima edizione dello Showcase of Immortals.

WrestleMania 17 si tenne il primo aprile 2001 nel Reliant Astrodome di Houston in Texas, complice una grande costruzione e una card da leccarsi i baffi, l’evento fu accolto dalla critica in maniera positiva, tanto che molti lo considerano non solo come il miglior Showcase of Immortals di sempre, ma anche come uno dei PPV più soddisfacenti di sempre.

Diversi match risultarono quasi perfetti, come la sfida tra Kurt Angle e Chris Benoit, il TLC Match di coppia e la prima battaglia tra Triple H e The Undertaker. L’apice però lo si raggiunse nel main event, dove si affrontarono il campione WWF The Rock e Stone Cold Steve Austin, in una rivincita di quanto accaduto due anni prima.

Il People’s Champ conquistò la cintura contro il campione olimpico a No Way Out, mentre il Texas Rattlesnake vinse per la terza volta la Royal Rumble e si garantì l’opportunità di andare nell’evento più importante dell’anno, nonostante i diversi ostacoli causati dalla famiglia McMahon nelle settimane precedenti a WrestleMania.

La contesa tra i due superò di gran lunga la buona qualità del loro primo scontro, con entrambi gli atleti che combatterono all’ultimo sangue, scambiandosi anche le loro finisher. Ma è nel finale che si poté assistere ad uno dei momenti più scioccanti nella storia dello Showcase of Immortals: Vince McMahon arrivò nel ring e tradì il suo assistito impedendo il pin vincente dopo la People Elbow; inoltre, offrì al suo nemico di lunga data una sedia d’acciaio e Stone Cold non esitò e colpì Rocky con l’oggetto contundente per ben 16 volte; al termine di ciò, l’eroe di casa, diventato ex-beniamino dei tifosi in pochi secondi, schienò il rivale e diventò il nuovo campione WWF.

Nel post-match, Austin e il Chairman della federazione si strinsero la mano, certificando il turn heel del texano che venne confermato la sera dopo a RAW. Tuttavia, The Rock e Stone Cold si affrontarono per la terza volta a WrestleMania 19, dove prevalse il People’s Champ, mentre mister 3:16 si ritirò dal mondo del lottato.

Ma della trilogia tra queste due leggende, la battaglia che regalò più emozioni, pathos e colpi di scena fu decisamente quella del primo aprile 2001, che rese ancora più celebre un’edizione dello Showcase of Immortals praticamente perfetta.

Inoltre, WrestleMania 17 segnò di fatto il passaggio di consegne tra l’Attitude Era e la Ruthless Agression.