Show Stopper – WWE Elimination Chamber Match 2006: Un incubo estremo



by   |  LETTURE 1792

Show Stopper – WWE Elimination Chamber Match 2006: Un incubo estremo

Mancano solo cinque giorni all’appuntamento con Elimination Chamber, evento famoso non solo per la sua stipulazione ma anche perché precede solitamente di alcune settimane la disputa di WrestleMania. L’attesa per questo evento, a causa anche dei fatti in Arabia, non è delle migliori, esattamente come accadde nell’anno 2006.

La nuova ECW, rinata nel giugno dello stesso anno dopo One Night Stand e capitanata da Paul Heyman, decise di creare un PPV chiamato December to Dismember, disputato il 3 dicembre alla James Brown Arena di Augusta. Per il main event si decise di fare le cose in grande, con l’aggiunta della prima (e ultima) Extreme Elimination Chamber valida per il titolo ECW.

I partecipanti selezionati per tale incontro, oltre al campione in carica Big Show, furono Rob Van Dam, Test, Bobby Lashley, CM Punk e Hardcore Holly. I primi ad inaugurare la battaglia furono RVD e The Alabama Slamma, con il primo, veterano di questa stipulazione, che provò subito a dare una scossa positiva.

Successivamente entrarono CM Punk, atleta in rampa di lancio, e Test, ma dall’arrivo di quest’ultimo la Chamber comincia a diventare noiosa, con delle scelte che crearono non poche polemiche in futuro. Il primo ad essere eliminato fu proprio l’atleta di Chicago, che venne estromesso da Van Dam, suscitando le ire di Paul Heyman che si arrabbiò pesantemente con la federazione di Stanford, dando il via al momentaneo addio dell’attuale manager di Brock Lesnar dalle scene WWE.

Nel frattempo, anche Hardcore Holly e RVD vennero fatti fuori, mentre la Riot Squad, in soccorso di Big Show, ostacolò l’ingresso di Bobby Lashley, che però riuscì a spaccare la cella (in un modo piuttosto bizzarro) e ad eliminare in pochi minuti Test.

Con tutti gli atleti eliminati, rimasero solo il campione ECW e l’atleta di colore. Dopo un finale terribile, fu lo stesso Lashley a stendere il gigante con una Spear e a trionfare, conquistando così la cintura massima del roster nero.

Questa Chamber ha diviso diversi fan, con alcuni che la trovarono e la ritengono ancora oggi molto brutta, mentre altri la definiscono sufficiente ma, a causa della scarsa qualità del PPV, ha e continuerà ad avere in futuro una brutta fama di essere il main event di uno degli eventi più fallimentari di sempre.

Inoltre, December to Dismember è considerato come l’inizio del declino della nuova ECW, che chiuderà i battenti a fine 2009.