WWE King of the Ring 2019: come funzionerà il torneo (e chi parteciperà)


by   |  LETTURE 2549
WWE King of the Ring 2019: come funzionerà il torneo (e chi parteciperà)

Durante la puntata di Raw andata in onda lunedì scorso da Toronto, la WWE ha annunciato il ritorno di una delle sue competizioni più storiche, un vero e proprio marchio di fabbrica della compagnia che però era andato in disuso dopo alcune sfortunate edizioni, tanto da essere abolito nel 2015 (ultima edizione arrivata cinque anni dopo quella che l'aveva preceduta): stiamo parlando ovviamente di WWE King of the Ring.

Per chi non lo conoscesse, il King of the Ring è un torneo a eliminazione in cui vari lottatori si affrontano in singoli match, vinti i quali procedono in un tabellone che ricorda quelli di altri sport come il tennis o il calcio: a seconda degli iscritti si procede quindi dagli ottavi di finale, ai quarti, fino alle semifinali in cui partecipano quattro atleti, e i due vincitori si scontrano quindi nella finalissima.

Dalla sua istituzione datata 1985, questo torneo ha incoronato campioni come Harley Race, "Macho Man" Randy Savage, Bret Hart, Owen Hart, Steve Austin, Triple H (all'epoca chiamato Hunter Hearst Helmsley), Kurt Angle, Edge, Brock Lesnar e in anni più recenti Booker T e Sheamus, aiutando molti di questi lottatori a tramutarsi da onesti midcarder a autentici volti da copertina della federazione.

L'ultimo vincitore, quello del 2015, fu Wade Barrett, che nell'occasione divenne King Barrett: quella però fu un'edizione alquanto sfortunata, come dimostra il fatto che i partecipanti furono solo otto.

Nel 2019 saranno invece il doppio, e i loro nomi sono già noti. Eccoli:

- Raw: The Miz, Ricochet, Cedric Alexander, Drew McIntyre, Cesaro, Baron Corbin, Sami Zayn, Samoa Joe

- SmackDown: Elias, Kevin Owens, Chad Gable, Andrade, Shelton Benjamin, Buddy Murphy, Ali, Apollo Crews

La data d'inizio del King of the Ring 2019, come già sappiamo, coincide con la prossima puntata di Raw, che andrà in onda da Saint Paul, Minnesota.

La finale invece sarà il 15 settembre a Charlotte, North Carolina, teatro del prossimo ppv della WWE, Clash of Champions. Al momento non sono stati resi noti gli accoppiamenti degli ottavi di finale, né se i lottatori di Raw combatteranno contro quelli di Raw e quelli di SmackDown contro quelli di SmackDown, o se il sorteggio sarà integrale: questa informazione sarà probabilmente diffusa più avanti (ma è facile supporre che gli atleti si dividano equamente i due lati del tabellone in modo che l'unico incrocio tra i due roster avvenga in finale).

Un'ultima curiosità: dei sedici lottatori iscritti al King of the Ring 2019, solo uno vi ha già partecipato nel corso della sua carriera. Si tratta di Drew McIntyre, che prese parte alla contesa nel 2010 venendo eliminato già agli ottavi da MVP.

In quella stessa edizione doveva esserci The Miz, che però si fece sostituire da Alex Riley (che perse contro Ezekiel Jackson) apparentemente senza motivo, ma quella stessa notte incassò la valigetta del Money in the Bank ai danni di Randy Orton, conquistando il suo primo (e finora unico) titolo di WWE Champion.