Dean Ambrose/Jon Moxley: AEW o no? Cosa è successo nella notte *SPOILER*



by   |  LETTURE 11301

Dean Ambrose/Jon Moxley: AEW o no? Cosa è successo nella notte *SPOILER*

Sin dal suo ultimo match in WWE avvenuto in compagnia dei due fratelli dello Shield, il destino di Dean Ambrose all'interno del mondo del wrestling è rimasto sulla bocca di tutti. Si sono susseguite una miriade di voci tra cui un ritiro temporaneo dalle scene per dedicarsi ad altro, un possibile ritorno in WWE dopo sei mesi e la più gettonata di tutte, ovvero un suo approdo nella neonata AEW.

E a gettare benzina sul fuoco avvalorando quest'ultima ipotesi ci ha pensato un teaser pubblicato dallo stesso Ambrose su Twitter in cui annunciava di aver ripreso il ring name che lo aveva reso celebre nel circuito indipendente, ovvero Jon Moxley.

Tra gli indizi più espiciti figuravano due dadi che mostravano le cifre 2 e 5, che in molti hanno associato alla data di Double or Nothing, 25 maggio. E alla fine, tra lo stupore generale del pubblico, Jon Moxley ha fatto il suo clamoroso debutto in AEW al termine del main event del PPV tenutosi ieri sera.

L'ex WWE Champion ha lasciato il segno attaccando Chris Jericho con la sua patentata finisher, la Dirty Deeds, per poi prendersela con l'arbitro e con Kenny Omega, lanciandolo dallo stage con un Fireman's Carry.

E sarà proprio con quest'ultimo che Moxley avrà la sua prima rivalità in AEW, che molto probabilmente culminerà nel debutto teelvisivo della federazione su TNT, network che negli anni '90 mandò in onda Monday Nitro, previsto per il mese di ottobre.

La firma di Moxley con la AEW è stata ufficializzata dalla Compagnia, che ha annunciato come l'ex Lunatic Fringe avrà il suo primo match ufficiale il 29 giugno a Daytona Beach in Florida nel corso dell'evento Fyter Fest.

Moxley ha firmato un contratto pluriennale e soprattutto sarà a tutti gli effetti un full timer. Insomma, un'aggiunta incredibile al roster della AEW e che sicuramente non lascerà contenti Vince McMahon e soci, che a quanto pare avevano provato di tutto per convincerlo a rimanere in WWE.