Cody Rhodes: "Non pensiamo a quello che fa la WWE"


by   |  LETTURE 1280
Cody Rhodes: "Non pensiamo a quello che fa la WWE"

In una lunga intervista a Variety – concessa subito dopo l’annuncio che All Elite Wrestling andrà in onda su TNT a partire da questo autunno - Cody Rhodes ha spiegato che l’obiettivo della nuova compagnia non è quello di competere con la WWE per accaparrarsi l’egemonia in questo business.

“Il termine che molta gente utilizza è ‘prodotto alternativo’. Per moltissimi anni, il wrestling è stato essenzialmente rappresentato da una sola federazione, ora non è più così.

Noi vogliamo essere l’alternativa nel settore del pro wrestling e penso che siamo sulla buona strada per realizzare questo obiettivo” – ha sentenziato Cody. “La competizione aumenta il livello di tutti quanti.

Innalzerà il livello dei lottatori e dei writer impegnati nel lavoro creativo. Tutti avvertono un senso di urgenza quando qualcuno è in competizione con loro. La competizione ha spesso un effetto redditizio. Il nostro lavoro non è preoccuparci di ciò che fa la WWE, niente di tutto questo.

Il nostro obiettivo deve essere pensare soltanto a noi stessi, punto” – ha aggiunto. Rhodes ha analizzato in dettaglio l’essenza di AEW: “Una cosa innovativa che vogliamo presentare è che le vittorie e le sconfitte sono ancora importanti nel wrestling professionistico.

Ciò è davvero importante. Si tratta di un approccio interamente basato sui numeri che mi intriga moltissimo. Non è necessariamente una pietra angolare di AEW, ma è un ottimo elemento periferico su cui stiamo lavorando e sarà una nostra esclusiva”. AEW si presenterà al mondo il 25 maggio con il pay-per-view 'Double or Nothing’ in scena a Las Vegas.