Silver King: la WWE reagisce alla morte sul ring del lottatore mascherato


by   |  LETTURE 5812
Silver King: la WWE reagisce alla morte sul ring del lottatore mascherato

Un altro lutto si è purtroppo abbattuto su quest'annata all'insegna del wrestling. Nel corso di un evento tenutosi a Londra lo scorso sabato, intitolato "The Greatest Show of Lucha Libre", Silver King si è spento prematuramente all'età di 51 anni a causa di un arresto cardiaco mentre era impegnato in un match contro Juventud Guerrera.

La triste vicenda è ovviamente diventata virale in poco tempo perchè il lottatore mascherato è morto letteralmente sul ring, incidente che ha ricordato quanto avvenuto a Perro Aguayo Jr. nel 2015. César Cuauhtémoc González Barrón, questo il vero nome di Silver King, ha lottato in alcune delle federazioni più importanti al mondo tra cui WCW, AAA, NJPW e CMLL, guadagnandosi il rispetto dei fan e degli addetti ai lavori.

E nonostante non abbia mai messo piede in WWE, la Compagnia di Stamford ha deciso ugualmente di rendere omaggio alla sua memoria attraverso un comunicato pubblicato sul sito ufficiale che recita: "La WWE è profondamente addolorata nell'apprendere la scomparsa a soli 51 anni della leggenda della Lucha Libre ed ex stella della WCW Silver King.

Un grande campione in Messico, la sua terra natia, César Cuauhtémoc González Barrón è riuscito nell'impresa di intrattenere il pubblico di tutto il mondo e diventare uno dei volti principali della divisione cruiserweight della WCW negli anni '90.

Al di fuori del ring, invece, è riuscito a conquistare il pubblico cinematografico indossando i panni del villain Ramses nella popolare comedy del 2006 con Jack Black, Nacho Libre. La WWE estende le sue condoglianze alla famiglia, amici e fan di Silver King".

Anche noi dello staff di WorldWrestling non possiamo fare altro che ricordare i grandi traguardi ottenuti da Silver King e porgere le più sentite condoglianze alla sua famiglia.