Dean Ambrose/Jon Moxley può legalmente partecipare a Double or Nothing?


by   |  LETTURE 3791
Dean Ambrose/Jon Moxley può legalmente partecipare a Double or Nothing?

La trasformazione di Dean Ambrose in Jon Moxley, resa pubblica tramite un video che lo stesso lottatore ha pubblicato su Twitter il 1° maggio, ha scatenato la fantasia degli internauti e in generale di tutti gli appassionati di wrestling: l'ex membro dello Shield sembra infatti intenzionato a interrompere la sua pausa dal ring ben prima rispetto alle previsioni, e tanti indizi lasciano supporre che possa addirittura prendere parte allo show inaugurale della AEW, che si terrà a Las Vegas il prossimo 25 maggio.

Ma è legalmente autorizzato a farlo? Come noto, infatti, la WWE fissa per i suoi atleti una clausola che impedisce loro di prendere parte a eventi di altre compagnie per 90 giorni dopo l'addio a Stamford, e avendo Dean Ambrose combattuto il 21 aprile in "The Shield's Last Chapter", questo renderebbe impossibile la sua partecipazione all'evento della All Elite Wrestling.

Ebbene: questa clausola, però, per lui non sarà applicata. A chiarirlo è stata la 'Wrestling Observer Newsletter', che ha sottolineato come Ambrose abbia professionalmente accettato tutti i vincoli stabiliti dalla WWE prima del suo addio e ha rispettato ogni singola clausola del suo contratto fino alla regolare scadenza.

Non essendosene andato in anticipo e avendo svolto ogni suo compito nel più piccolo dettaglio fino all'ultimo giorno di contratto, quindi, la clausola dei 90 giorni nel suo caso non sarà applicata. Questo lo rende libero di aderire a progetti extra WWE sin da subito e, anche se l'Observer fissava come data più possibile del suo nuovo debutto come Jon Moxley i primi giorni di giugno, nulla ora gli vieta di poter essere sul ring addirittura già a maggio. Per la precisione il 25, a Double or Nothing.