Wrestle Dynasty: l’evento al Tokyo Dome tra AEW, NJPW, STARDOM, ROH e CMLL

Un evento pazzesco ci attende nel 2025 allo storico Tokyo Dome con ben cinque federazioni coinvolte

by Rachele Gagliardi
SHARE
Wrestle Dynasty: l’evento al Tokyo Dome tra AEW, NJPW, STARDOM, ROH e CMLL
© NJPW X/Fair Use

Durante AEWxNJPW Forbidden Door, è stato annunciato che la notte dopo l'evento NJPW Wrestle Kingdom 19 nel 2025, il Tokyo Dome ospiterà un importante evento crossover con wrestler proveniente da AEW, NJPW, STARDOM, ROH e CMLL. L'evento si chiamerà Wrestle Dynasty.

Questo annuncio è davvero importante, perché cinque promotion coinvolte in un solo evento al Tokyo Dome non è esattamente una cosa da tutti i giorni, ma allo stesso tempo non sorprende molto date le recenti collaborazioni di queste realtà e anche la recente fusione tra la NJPW e la STARDOM. Inoltre, Tony Khan ha espresso parecchio volte la volontà di continuare la sua collaborazione con la NJPW e di conseguenza anche con le altre realtà che da diverso tempo lavorano a stretto contatto con entrambe le compagnie.

La fusione tra NJPW e STARDOM

Nel mese di aprile, la New Japan Pro Wrestling aveva annunciato l’acquisto della Bushiroad Fight, la società madre della STARDOM. La notizia verteva sul fatto che Bushiroad Fight sarebbe stata rinominata STARDOM e la fusione sarebbe stata completata il 28 giugno 2024 ed effettivamente così è stato. 

Nell’annuncio era stato precisato che l’obiettivo dell’acquisizione era, “Migliorare l’efficienza operativa e ridurre le ridondanze all’interno dell’unità sportiva di Bushiroad,” e ora le due realtà hanno la possibilità di dimostrarlo dopo aver confermato che la fusione si è completata quindi la STARDOM è diventata una sussidiaria della NJPW.

A parlare di questa notizia è stato anche Hiroshi Tanahashi, come riportato da Donne Tra Le Corde: “Oggi, sono stato ufficialmente in grado di fare un discorso davanti ai fan della STARDOM. Essenzialmente, gli show della STARDOM e New Japan continueranno a funzionare come hanno fatto in precedenza, ma ci sono posti dove possiamo lavorare l’uno con l’altro, ad esempio con lavori promozionali e interviste. Sto andando negli Stati Uniti, dove uomini e donne nel wrestling sono tradizionalmente entrambi rappresentati in modo uguale nelle federazioni. Lavorerò con il Presidente Okada per assicurarmi che l’evento possa essere apprezzato da tutti.”

Njpw
SHARE