Santino Marella: “Ecco tutto quello che dovete sapere sul mio accordo con IMPACT”



by   |  LETTURE 1294

Santino Marella: “Ecco tutto quello che dovete sapere sul mio accordo con IMPACT”

Durante il pay-per-view Hard to Kill 2023 di IMPACT Wrestling, l'ex Superstar della WWE Santino Marella ha fatto un'apparizione e ha annunciato di essere il nuovo Director of Authority ad interim mentre Scott D’Amore si trova attualmente a casa in attesa di riprendersi dal fatto che Bully Ray lo ha schiantato sopra un tavolo durante una puntata settimanale.

Qualche ora dopo poi, la stessa compagnia ha annunciato che The Milan Miracle ha ufficialmente firmato un contratto, anche se la cosa era già stata riportata da Mike Johnson del PWInsider, che aveva anche specificato che Marella può utilizzare il nome che aveva in WWE poiché la compagnia di Stamford ha fatto scadere il brevetto su quel marchio, quindi la compagnia di D’Amore ha il permesso di utilizzarlo dal 2021/2022.

Santino Marella parla del suo approdo a IMPACT: non esclude un ritorno in WWE

Parlando su The Dave Van Auken Show presentato da Fight Bananas, Santino ha parlato della sua decisione di unirsi IMPACT: “Non vedevo l’ora che arrivasse il 2023 per tornare là fuori e fare qualcosa. Scott (D'Amore), come d’abitudine, quando assume ex ragazzi della WWE va e controlla i marchi. Ha scoperto che nel 2021, la WWE non ha rinnovato il marchio “Santino Marella”. Scott ci si è subito fiondato e ora IMPACT Wrestling possiede il marchio “Santino Marella”. Un sacco di gente, quando sono uscito e ho detto che ero Santino Marella, era stupita che potessi usarlo. Ha fatto quasi più notizia quello che il mio debutto. È stato uno spasso. 

Sono stato felice di non dover modificare il personaggio ed essere solo Santino, qualcosa in cui sono bravo e a mio agio. Non sono stato via abbastanza in modo che nessuno mi riconoscesse, ma ero stato via abbastanza da fare in modo che significasse qualcosa. È stato un buon equilibrio. Il tempismo è tutto ed era arrivato il momento giusto.”

Il wrestler ha poi parlato dei vari visti che ci vogliono per lavorare negli Stati Uniti, dato che lui teoricamente è canadese, dicendo che sarebbe stato costoso per la WWE o la AEW pagargli un visto lavorativo per una sola apparizione, ma con IMPACT ha potuto fare un visto diverso in modo da lavorarci regolarmente, chiedendo però a D’Amore di avere eventualmente la possibilità di lavorare sul ring con la figlia, Arianna Grace, in WWE se dovesse essere chiamata nel main roster da NXT e lui ha acconsentito.