Svolta importante per gli FTR: rimangono senza nessun titolo dopo Wrestle Kingdom 17

Uno dei migliori tag team al mondo adesso si trova completamente senza oro alla vita

by Rachele Gagliardi
SHARE
Svolta importante per gli FTR: rimangono senza nessun titolo dopo Wrestle Kingdom 17

I Bishamon, il tag team formato da Hirooki Goto & YOSHI-HASH, sono i nuovi campioni IWGP Tag Team dopo aver sconfitto i loro avversari, gli FTR composti invece dagli amatissimi Dax Harwood & Cash Wheeler, a NJPW Wrestle Kingdom 17.

Verso la fine del match, i Bishamon hanno effettuato la loro GYR su Dax Harwood per la vittoria, nonostante gli FTR abbiano sfiorato più volte la vittoria durante la contesa. Dopo l'incontro, i Bishamon e gli FTR, come segno di rispetto, si sono scambiati una stretta di mano. 

Attualmente quindi gli FTR si trovano senza alcun titolo alla vita dato che nelle settimane precedenti hanno perso anche i titoli di coppia della Ring Of Honor in favore dei Briscoes in un ROH World Tag Team Championships Double Dog Collar Match nell'ultimo ppv della compagnia del 2022 e i loro AAA Tag Team Championships a AAA Noche De Campeones contro gli Hermano Lee, ovvero Dralistico e Dragon Lee , con quest’ultimo che però ha poco dopo annunciato che presto approderà in WWE a NXT, rinunciando così alla cintura.

Cosa c’è nel futuro degli FTR ora?

Di recente, durante un'intervista a Fightful, Dax Harwood ha dichiarato che al momento si stanno godendo questi ultimi mesi con l’AEW e che prenderanno una decisione più avanti su cosa vogliono fare: “Ti dirò, il mio contratto se non sbaglio scadrà ad aprile, verso la fine, eppure ero convinto che a entrambi scadesse addirittura l’anno scorso, ma non è stato cosi. Tuttavia, stiamo valutando determinate opzioni: sia io che Cash abbiamo avuto alcune conversazioni interessanti sul nostro futuro e ancora non abbiamo preso una vera e propria decisione. 

Abbiamo un’idea particolare, ovvero quella di prenderci una pausa dalle grandi compagnia, AEW, WWE, quelle che siano, della durata di un anno circa, per provare a fare soltanto cose che noi consideriamo divertenti e che magari possiamo fare senza troppi problemi. La possibilità che abbiamo avuto nel lavorare con compagnie più piccole, ovvero le indie, ci ha fatto scoprire un mondo totalmente nuovo che abbiamo amato fin da subito. Non lo so cosa ci riserva il futuro ma prenderemo una decisione soltanto a ridosso della fine del contratto.”

SHARE