Eric Bischoff critica Awesome Kong: "Non si poteva lavorare con lei"

Eric Bischoff ha parlato di Awesome Kong e della TNA

by Andrea Scozzafava
SHARE
Eric Bischoff critica Awesome Kong: "Non si poteva lavorare con lei"

Durante l'ultimo podcast "83 Weeks", Eric Bischoff ha parlato di una dell'ex wrestler della TNA Awesome Kong e della stessa federazione di Nashville. Tra i temi da lui trattati anche la scelta di accettare di lavorare per la compagnia, nonostante non gli piacesse molto il prodotto.

Eric Bischoff: "Non mi piaceva il prodotto della TNA"

Su ciò che pensa di Awesome Kong: "Era davvero impressionante, credo fosse una donna molto credibile sul ring ma era difficile lavorare con lei. Se fosse in giro oggi sarebbe dura avere a che fare con lei. Perché puoi avere tutto il talento del mondo, ma se non sei gestibile dietro le quinte, per gestibile intendo essere sempre professionale, risulta tutto più difficile. Non si può sempre fare tutto con la solita personalità prepotente e il carattere che la contraddistingueva, in questo modo non resisti cinque minuti da nessuna parte". Awesome Kong ha fatto parte per un po' di tempo anche della AEW ma ha poi annunciato il ritiro dalla competizione sul ring, lo scorso anno, a causa di alcuni problemi alla schiena.

Sul suo arrivo alla fine del 2009 in TNA: "Non ho guardato molto la TNA prima di accettare il mio incarico. Avrò visto un totale di 20 minuti perché non potevo sopportare di guardarlo. Non sopportavo il palcoscenico, sembrava davvero tutto così piccolo e non ho mai fatto domande per il mio lavoro. Ero molto riluttante ad accettarlo. Sono stato assunto solo perché volevano Hulk Hogan. Lui non voleva andare in TNA se non fossi stato presente a supervisionare il suo personaggio ed ecco che ho accettato. Ci sono andato per Hulk Hogan e per il mio rapporto con lui. Speravo anche di poter avere una certa influenza su un prodotto che sentivo di poter migliorare".

Alla domanda di Conrad Thompson: "Perchè lavorare per una federazione in cui non si crede", Eric Bischoff ha affermato: "Non sapevo di non credere nella compagnia. Sapevo solo che il prodotto visto in televisione non mi piacesse. Non c'è niente di sbagliato in questo. Non è che non mi piacessero i wrestler, non conoscevo neppure nessuno dei dirigenti e non avevo sentimenti personali su nessuno ma semplicemente non mi piaceva il prodotto da loro offerto, nient'altro".

Eric Bischoff
SHARE