Il match di ritiro di Great Muta coinvolgerà anche Sting

"The Franchise" sarà parte del match di ritiro del leggendario Keiji Muto il prossimo 22 gennaio.

by Aldo Fiadone
SHARE
Il match di ritiro di Great Muta coinvolgerà anche Sting

Dopo aver vinto circa 32 titoli in carriera tra cui l'IWGP World Heavyweight Championship, i titoli di coppia WCW e il titolo massimo GHC appartenente alla Pro Wrestling NOAH, proprio la compagnia nipponica ha reso note da tempo le quattro date appartenenti al tour di ritiro di Great Muta.

Noto anche con l'alter ego di Keiji Muto, la leggenda giapponese ha già affrontato Kaito Kiyomiya lo scorso 16 luglio nella prima tappa del tour, venendo poi sconfitto dal giovane atleta durante NOAH Destination 2022 all'interno di una contesa durata ben 26 minuti.

Nella seconda tappa, quella del 25 settembre nell' Aichi Prefectural Gymnasium, Kazuyuki Fujita e Keiji Muto hanno sconfitto il team Kongo composto da Katsuhiko Nakajima e Masakatsu Funaki. La terza data è prevista per il 30 ottobre prossimo nella Ariake Arena di Tokyo in cui il team composto da Keiji Muto, Yoshiki Inamura e Naomichi Marufuji affronterà il trio appartenente alla New Japan Pro Wrestling formato da Tomoaki Honma, Togi Makabe e il pluricampione mondiale consacratosi in passato proprio grazie ad una vittoria titolata su Great Muta, ovvero Hiroshi Tanahashi.

“The Ace” prese parte ad una recente conferenza stampa della NOAH e si presentò con un mazzo di fiori in segno di rispetto verso Muta, annunciando se stesso come uno dei suoi prossimi avversari. Ben intento a ritirarsi con un tour di cinque contese, finora siamo a conoscenza solo di quattro di esse e l'ultima sarà il 22 gennaio 2023 nella Yokohama Arena all'interno di un ulteriore Six Way Tag Team match dove a fare coppia con la leggendaria figura, ci sarà un altra icona del business ora sotto contratto con la All Elite Wrestling, Sting.

“The Icon” si definisce orgoglioso di poter prendere parte a quello che sarà a tutti gli effetti il ritiro di un collega, un amico e un grande avversario capace di portarlo fino allo stremo delle forze durante i loro epici scontri tra NJPW e World Championship Wrestling.

Non conosciamo ancora il nome del terzo membro del team, certo è che le voci parlano ovviamente di un possibile coinvolgimento di Darby Allin, elemento tanto apprezzato e ben accetto anche dallo stesso Sting. Qui sotto potrete recuperare le parole citate da “The Franchise” e dal proprietario della AEW, Tony Khan.

Sting
SHARE