Impact Wrestling Review - The Master of Puppets



by   |  LETTURE 544

Impact Wrestling Review - The Master of Puppets

Questa notte su AXS TV, è andato in onda un nuovo episodio di Impact Wrestling, l’ultimo prima della messa in onda del prossimo speciale della compagnia, Victory Road. Scopriamo insieme cosa è successo.


DIGITAL MEDIA CHAMPIONSHIP LADDER MATCH: BRIAN MYERS (C) vs BHUPINDER GUJAR Una buona contesa, molto basic in gergo tecnico e dove alla fine il campione fa la sua degna figura vincendo poi come un heel “viscido dentro” deve saper fare.

Peccato che la faida abbia dipinto spesso e volentieri lo sfidante indiano come il “bamboccio” della situazione. Probabilmente va a chiudersi così una faida non propriamente imperdibile. VINCITORE E ANCORA DIGITAL MEDIA CHAMPION: BRIAN MYERS


Vediamo nel backstage un segmento dove Heath spiega a Josh Alexander e Rich Swann la sua volontà di continuare la propria guerra con gli Honor No More e che questa sera si sente pronto ad affrontarli anche da solo pur di ottenere ciò che vuole.


ZICKY DICE w/JOHNNY SWINGER vs IMPACT KNOCKOUTS CHAMPION, JORDYNNE GRACE Squash della campionessa dopo la torta in faccia rifilata a Dice la scorsa settimana. Non un avvertenza, ma un semplice riscaldamento in vista del match di Vicotry Road.

VINCITORE: JORDYNNE GRACE


Dopo che il team di commento ci ha ricordato la card dello speciale e dopo aver visto un video package di Masha Slamovich, torniamo sul ring con un Five Way dedicato alla X-Division.
ALEX ZAYN vs TREY MIGUEL vs LAREDO KID vs BLACK TAURUS vs MIA YIM Agilità, velocità e ritmi altissimi hanno sempre contraddistinto la X-Division e continua a farlo anche ora che, in casi come questi, vediamo coinvolto anche profili femminili come appunto Mia Yim.

Contesa digeribile che non chiede troppo e non toglie troppe energie al Triple Threat Revolver dì Victory Road. VINCITORE: BLACK TAURUS


STREET FIGHT MATCH: HEATH vs PCO Heath sale sul ring, ribadisce quanto detto nel backstage e sfida chiunque di loro ad uno Street Fight per dare spettacolo nella città di Dallas.

PCO vuole cogliere al balzo la cosa e sfidare l’ex WWE, ma il gigante viene fermato da Eddie Edwards, il quale non vuole assolutamente che la sfida avvenga. Dopo tante insistenze anche dagli altri degli HNM, parte una rissa che sfocia nell’aggressività assoluta e, nonostante le difficoltà del caso, Heath riesce a lanciare PCO dallo stage mettendolo KO.

Gli HNM attaccano Heath che viene però messo in salvo da Josh e Swann. PCO si riprende e i due arrivano finalmente sul ring dando finalmente un reale inizio al match. Tra urla del pubblico, forte presa del team di commento e una buona azione sul ring, i due figurano benissimo e riescono a regalarci un interessante extravaganza in vista di domani notte.

Vince Heath e chissà se tale esito avrà ripercussioni sull’ex campione mondiale ROH. VINCITORE: HEATH


AUSSIE OPEN vs MOTOR CITY MACHINE GUNS Anni fa non mi sarei mai aspettato un match del genere, e invece eccoci qui.

Le nuove leve contro i veterani. Lo spettacolo non viene meno e di fatti è servita la contesa della serata con i due dello United Empire capaci di sfiorare più volte la vittoria e di portare i MCMG a girarsi le maniche e impegnarsi seriamente per arrivare alla vittoria.

Così accade e dopo una dura lotta, Sabin e Shelley trionfano divenendo i nuovi #1 per le cinture di coppia a BFG. VINCITORI: MCMG


Intervista a Tasha Steelz che riferisce di non aver paura di nessuno, ne tantomeno di Killer Kelly.

Lei è una die volte campionessa di coppia ed ex Knockouts World Champion, esige rispetto e lo farà capire venerdì anche venerdì a Kelly. Poi Tasha è la sua manager Savannah Evans vanno per andarsene, ma la Evans sparisce e compare dinanzi a Tasha proprio Killer Kelly.

“Mi vuoi? Sono qui!”, ma Steelz esita per poi andarsene dando appuntamento al giorno seguente. Gisele Shaw consiglia a Mickie James di ritirarsi per stare dietro la sua famiglia, perché a Victory Road le dimostrerà di essere lei il futuro perché lei è la Quintessential Diva.


Firma dei contratti per il Burbed Wire Massacre. Trash talking di Moose mentre Maclin ribadisce di non aver paura di alcuna stipulazione, tanto meno di un BWM. I due vengono raggiunti da Callihan, il quale dopo le varie minacce viene attaccato.

Rissa generale che va a riempire un intero segmento in modo più che positivo. Alla fine L, dopo l’attacco di Moose a Maclin e la successiva presa di posizione di Sami, è proprio “The Death Machine” a chiudere a suo favore l’intero momento e a firmare con il sangue il contratto. A Victory Road la violenza sarà più che totale!