Ric Flair’s Last Match Report 31/07/2022 - Le leggende non muoiono mai



by   |  LETTURE 2762

Ric Flair’s Last Match Report 31/07/2022 - Le leggende non muoiono mai

Quando Ric Flair ha annunciato che avrebbe fatto un ultimo match nella sua carriera, tutti si sono preoccupati per lui e per la sua salute, ma non è mancata la voglia di vedere una leggenda del suo calibro salire sul ring.

Ora però c’è da chiedersi: come sarà andata? È per questo che oggi siamo qui con un report un po’ speciale e diverso dal solito, dove ci concentreremo molto sul raccontarvi cos’è accaduto durante l’ultimo match del Nature Boy, dandovi però anche i risultati del resto della card.

Ric Flair’s Last Match: tra sangue, sudore e lacrime

Prima dell’effettivo match ci viene proposto un filmato che ripercorre com’è nato sia il match, partendo dall’annuncio fatto su tutti i media, sia la rivalità che ha portata alla scelta dei due sfidanti per il Nature Boy. C’è da dire che hanno fatto un ottimo lavoro costruendo questa faida e non facendo semplicemente un match casuale senza dare una spiegazione, si sono impegnati in pieno stile professional wrestling. 

Quando torniamo al presente vengono inquadrati in prima fila Mick Foley, The Undertaker, Michelle McCool e DDP, infatti lo stesso Ric Flair aveva anticipato durante un’intervista la presenza di molti colleghi e amici. È un peccato però che la WWE non abbia dato il permesso a Charlotte Flair di apparire, anche se sappiamo che era backstage.

Quando il match inizia fanno per primi la loro entrata Jeff Jarret e Jay Lethal e poi il partner di Ric Flair, ovvero il genero Andrade El Idolo, che per l’occasione sfoggia un nuovo look, ma non bello tanto quello del Nature Boy, conosciuto anche per le sue vestaglie meravigliose. Questa volta ne ha una completamente bianca con dei dettagli, comprese le caratteristiche farfalle, viola… ma fermi tutti! Sotto la vestaglia Ric riva la Big Gold Belt originale! Epico! Da notare che Ric combatterà con i suoi soliti slip, ma con una canottiera sopra personalizzata.

L’annunciatore fatica tantissimo a annunciare il match dato che sul ring già le due parti si lanciano pezzi di vestiti e si insultano, ma alla fine tutto procede. Ric Flair non perde neanche un secondo ed inizia sul ring insieme a Jeff Jarrett, che però da subito il cambio al compagno Lethal. La contesa parte decisamente lenta, ma la musica cambia quando Andrade si prende il cambio perché tutto si velocizza. Epico l’enorma “SUUUUCA” che Ric fa ai suoi avversari, il pubblico impazzisce! Lezione imparata: don’t mess with The Nature Boy! E lo capiamo quando Jay Lethal si prende anche un bel calcio nei gioielli di famiglia.

Dopo un po’ interviene anche Andrade per atterrare i due avversari e Jeff Jarrett si allontana dal ring con il pubblico che gli urla: “fai schifo” o “idiota”, mentre la moglie disturba i fans distruggendo loro anche i cartelloni. Mike Chioda intanto continua a contare finché JJ non torna sul ring e Andrade si riprende il cambio dopo aver lasciato spazio a Ric per un po’. Probabilmente momenti come questo sono stati creati anche per lasciare tempo di respirare alla leggenda. 

Dopo aver messo in difficoltà Andrade, Ric Flair entra senza cambio e applica una Figure 4 a Jay Lethal, ma viene interrotto da Jeff Jarrett che fuori dal ring lo colpisce con una scarpa con il tacco della moglie prima di attaccarlo ulteriormente, ma la figlia più grande del Nature Boy, Megan, afferra per i capelli la moglie di Jarrett incazzata come una bestia perché è tutto il match che rompe. Ora… con tutto il rispetto per Megan, ma non potevano mettere come manager Charlotte per contrastarla in modo meno cringe? Dannata WWE!

Comunque nel frattempo continuano le botte pesanti ai danni di Ric che indovinate? Proprio così, inizia a sanguinare! Still a better love story than Twilight, direbbe qualcuno. E quello scorretto di Jarrett se la prende anche con Wendy, la moglie di Ric, spingendola. Ma appena il 16 volte campione si riprende, attacca i compagni e Andrade arriva a salvarlo prendendosi Lethal, mentre lui sale sul ring con JJ e le prende ulteriormente perché anche il wrestler AEW/ROH atterra il luchador e risale facendogli un Suplex con tentativo di schienamento, ma Andrade interviene interrompendolo prima di essere sbattuto di nuovo fuori. JJ ne approfitta e applica una Figure 4 a Flair e ancora una volta Andrade interviene e ancora una volta viene sbattuto fuori. A questo punto sono anche un po’ confusa perché Flair non si era preso il cambio e soprattutto è stata usata la scarpa come arma, ma è un tag team match normale, non senza squalifica, quindi boh, forse hanno fatto delle regole particolari (?), non ve lo so spiegare lo ammetto.

Intanto, mentre il Nature Boy è steso a terra sanguinante a bordo ring, Andrade fa piazza pulita sul ring, ma Lethal atterra Mike Chioda che sparisce e Ric si trascina lentamente sopra l’avversario sul ring per schienarlo dopo aver preso il cambio, ma non c’è nessuno a contare e JJ recupera la sua chitarra per colpirlo, ma Andrade lo tira via all’ultimo e Jarett colpisce il suo compagno prima di prendersi un Superkick. Il genero di Flair allora si fa passare un tirapugni da Conrad, l’altro genero e lo mette in mano al padre di Charlotte che assesta un bel pugno a JJ. A questo punto non c’è ancora un arbitro sul ring, ma alla fine ne esce un altro e… Ric Flair applica la Figure 4 a Jeff Jarrett, ma invece di farlo cedere alla sottomissione, l’uomo ha le spalle a terra e quindi viene applicato il conto di tre. Una fine non tanto bella onestamente, avrebbe dovuto cedere per creare ancora di più quella magia che conosciamo bene.

Ma alla fine, com’era facilmente pronosticabile, il Nature Boy vince quello che speriamo davvero sia l’ultimo match, perché chiaramente alla fine di tutto è morto per un minuto tra le braccia di Andrade, cioè non rispondeva proprio, se ne stava lì con la bocca aperta sanguinante. È doveroso ovviamente però dire anche grazie a questa leggenda, perché ha dato tanto al business e continuerà sempre a dare tanto perché quando sei una leggenda non muori mai.

Quando si è ripreso poi, esce dal ring e si avvicina alla moglie Wendy, alla figlia Megan e alle sue nipoti, prima di scambiarsi un abbraccio con Andrade e andare anche ad abbracciare The Undertaker, Mick Foley e Bret Hart. Peccato, ripeto e scusatemi se lo faccio ma ritengo sia una cosa importante, che in un momento simile bellissimo non ci sia stata anche Charlotte ad abbracciarlo come ai tempi del match con Michaels, sarebbe stato molto emozionante. Grande assente anche però il figlio più grande David.

Tony Schiavone si avvicina con il microfono facendogli i complimenti e gli dice che tutti lo amiamo e Ric prende in mano il microfono parlando della sua esperienza passata nella promotion e dicendo che questo match è stato speciale per lui, ringraziando anche la sua famiglia per essere lì e i fans, dicendo che loro sono quello che stimola i wrestler a fare quello che fanno e che non possono, i performer, perdere questo amore e sostegno.

E con l’immagine di Ric Flair che bacia la Big Gold Belt e abbraccia Jay Lethal, si conclude l’evento.

Risultati show

Come sapete questo era un evento dentro l’evento, ovvero Starrcast V, quindi ecco a voi il resto dei risultati del Ric Flair’s Last Match:

  • The Motor City Machineguns sconfiggono The Wolves
  • Killer Kross sconfigge Davey Boy Smith Jr.
  • Jonathan Gresham sconfigge Alan Angels, Konosuke Takeshita & Nick Wayne e guadagna una title shot per il PROGRESS World Title
  • The Four Horsemen (Brian Pillman Jr. & Brock Anderson) sconfiggono The Rock ‘N Roll Express
  • Rey Fenix sconfigge Bandido Laredo Kid & Black Taurus
  • Josh Alexander sconfigge Jacob Fatu per squalifica
  • The Von Erichs sconfiggono The Briscoes
  • Jordynne Grace sconfiggono Deonna Purrazzo & Rachel Ellering

Se volete recuperarlo potete farlo su FITE a pagamento.