La rinascita di Claudio Castagnoli: diventa campione a ROH Death Before Dishonor



by   |  LETTURE 1966

La rinascita di Claudio Castagnoli: diventa campione a ROH Death Before Dishonor

Dopo anni di attesa, ecco che finalmente Claudio Castagnoli, che tutti conosciamo più semplicemente come Cesaro per i suoi anni passati in WWE, è riuscito a vincere una cintura massima e l’ha fatto nella Ring Of Honor di Tony Khan.

Infatti è riuscito nell’impresa di sconfiggere Jonathan Gresham durante l’ultimo grande evento in pay-per-view della compagnia, strappandogli il suo ROH World Championship, accompagnato a bordo ring da William Regal, che gestisce il Blackpool Combat Club in All Elite Wrestling, stable dove Cesaro è entrato a far parte dal suo debutto nella compagnia di Jacksonville.

Fightful ci racconta così l’accaduto: “Il match ha aperto la card principale del ppv ROH Death Before Dishonor. È stato spiegato che all'inizio della giornata c'è stato un lancio di monete per determinare se i titoli di tag o il titolo mondiale ROH sarebbero andati nel main event. Dopo circa 13 minuti di match, Claudio ha colpito Gresham con numerose gomitate alla testa e una sit down powerbomb  per ottenere lo schienamento. 

I coriandoli piovevano mentre Claudio celebrava il suo grande momento. Claudio ha debuttato per la AEW a Forbidden Door come il nuovo membro del Blackpool Combat Club alla fine di giugno raccogliendo una vittoria come avversario misterioso di Zack Sabre Jr.”

Potete leggere il resto dei risultati dello show qui.

Curiosità su quello che doveva essere il debutto di Castagnoli

Tony Khan stesso aveva detto che il wrestler avrebbe proprio dovuto debuttare in questo pay-per-view, ma che alla fine è arrivato a Forbidden Door perché c’era bisogno di lui, cosa confermata anche da Dave Meltzer.

"A Death Before Dishonor, nuovo PPV della ROH, Claudio Castagnoli e Jonathan Gresham si affronteranno in un dream match tecnico con in palio il titolo mondiale della Compagnia. Quando Tony lo aveva messo sotto contratto, il piano era proprio quello di farlo debuttare al PPV, rendendolo uno dei pilastri della nuova ROH. L'infortunio di Bryan ha cambiato le carte in tavola.”