Keith Lee: "Potrei lottare anche in ROH"



by   |  LETTURE 380

Keith Lee: "Potrei lottare anche in ROH"

Di recente, durante il podcast "MackMania" di questa settimana, l'ex Superstar WWE Keith Lee ha parlato delle sue sensazioni sul suo arrivo in AEW. Inoltre, ha rivelato anche se gli piacerebbe lavorare con la Ring of Honor.

Keith Lee: "Tony Khan è una persona fantastica, mi ha aiutato tanto" 

Sulle sue prime sensazioni in AEW: "Direi prima di tutto che penso di sentirmi bene. Sto bene con la maggior parte delle persone che ci sono qui. Penso che sia in parte dovuto a coloro che conosco lì o con cui ho avuto già a che fare in passato. Perché alcune le ho viste già e ci ho lavorato anche nelle federazioni indipendenti".

Su Tony Khan: “Ho avuto un paio di incontri anche con Tony. Erano piuttosto amichevoli anche prima di arrivare qui. Mi ha aiutato molto, perché con quello che ho passato, ho sicuramente avuto alcuni problemi di fiducia. Abbiamo parlato davvero di tante cose e mi ha aiutato tanto".

Keith Lee: "Considero Samoa Joe un mentore, mi ha aiutato tanto" 

Sulla possibilità di iniziare a lottare anche in Ring of Honor: "Beh, penso che considerando che sono appena arrivato in AEW, sono piuttosto impegnato a cercare di alzare il mio livello qui in vari modi. Vorrei trovare qualcosa magari per far crescere le vendite dal punto di vista del marchandising o anche l'interesse per me. Questo è il mio obiettivo e il mio scopo in questo momento. La Ring of Honor è qualcosa di cui non so granché dal 2017, ma sarei disposto comunque a fare qualche match anche lì nelle giuste circostanze. C'è gente interessante anche come Samoa Joe. Lo considero un grande mentore per questo business. Mi ha insegnato molto. Se non fosse stato per i suoi consigli, i suoi e quelli di Brian Cage non sarei mai arrivato dove sono adesso. Non avrei mai avuto quel match von Dijak che ha poi cambiato tutta la mia carriera da wrestler. Avrei potuto essere solo un altro tizio bloccato in Texas a fare cose normali. Ma sì, c'è qualcosa di speciale in quelle tre lettere, specialmente quando è qualcosa che ti ha aiutato a costruire chi sei. Sarei quindi senza dubbio aperto a combattere in ROH".