Eric Young parla di WWE: "Orgoglioso di aver lavorato li nonostante tutto"



by   |  LETTURE 524

Eric Young parla di WWE: "Orgoglioso di aver lavorato li nonostante tutto"

Intervistato per il sito Wrestling Epicenter, il due volte Impact World Champion e pluricampione della compagnia, Eric Young, ha parlato della sua passata esperienza in WWE che lo vide come leader della stable Sanity. Nello specifico Eric ha dichiarato di non rimpiangere il suo tempo in WWE e di aver apprezzato gran parte del suo tempo nella federazione di wrestling numero uno al mondo, specie con NXT dove conferma di aver amato lavorare con Triple H.

A detta di Eric: “Molto di quello che avete visto con la Sanity è stata una mia idea unita alle sue idee. È stata una stretta collaborazione nel reale senso del termine”. Con quella stable Young dice di aver creato un team fantastico e capace di vincere svariati premi come il Tag Team of the Year, match o the year, per poi essere parte centrale dei vari TakeOver.

“Sono davvero orgoglioso di ciò”. Riguardo invece la run passata nel main roster, le opinioni cambiano, ma la base e l'apprezzamento generale resta. Young afferma: “Molte delle mie dichiarazioni sono già note e le confermo di nuovo.

Dissi a Vince, se sei il proprietario di una compagnia multi milionaria con ore e ore di programmazione e non riesci a trovare neanche cinque minuti di televisione da dedicare al mio profilo o quello di altri talenti, allora vuol dire che hai fallito nel tuo lavoro”.

“Queste sono le parole che ho detto faccia a faccia con Vince McMahon e sono le stesse che gli ripeterei ora. Nulla di personale, nel backstage sono sempre stato trattato divinamente da lui e altri addetti ai lavori, ma è lecito e doveroso da parte mia dire le cose stanno”.

Un discorso onesto e sincero da parte di uno dei performer più sottovalutati e allo stesso tempo capaci di svolgere ogni tipo di ruolo all'interno del sistema pro wrestling/business. Eric Young ha fatto il suo ritorno in quel di Impact Wrestling nel 2020 durante il main event di Slammiversary del medesimo anno e valido per il vacante Impact World Championship.

Poco dopo vincerà il titolo mondiale per la seconda volta in carriera superando l'allora campione Eddie Edwards. Tra la fine del 2020 e gli inizi del 2021 formerà i Violent By Design, una stable che vede come membri lui, Joe Doering e Cody Deaner (in passato ha visto al suo interno anche Rhino), fazione capace di vincere per due volte gli Impact World Tag Team Championships persi lo scorso weekend contro i Briscoes in quel di Under Siege.