Tony Khan: "Per Supercard of Honor in arrivo altri importanti annunci"

Tony Khan ha parlato del ppv della ROH Supercard of Honor, lanciando anche un messaggio a tutti i fan

by Andrea Scozzafava
SHARE
Tony Khan: "Per Supercard of Honor in arrivo altri importanti annunci"

Il presidente della ROH, Tony Khan ha lanciato un messaggio a tutti i fan in vista dell'evento Supercard of Honor della ROH.

Tony Khan: "Non avrei mai pensato di vedere in AEW questi grandi wrestler"

In un'intervista a Strong Style Live, sul ppv della ROH Tony Khan ha rivelato: "Ho sentito dire che siccome ci sono diversi eventi quelle sera, qualcuno potrebbe lasciare prima il nostro show per andare a vedere un altro spettacolo. Questo è quello che ho sentito dire. Ma non fatelo assolutamente. Sarebbe un grosso errore andarsene prima che finisca lo show. Non so cosa hanno programmato gli altri in quella serata ma spero davvero tanto che le persone vengano a vedere il nostro show e non se ne vadano prima della fine. Ci saranno i Briscoe contro gli FTR. Da quanto tempo aspettiamo questo match? Ci saranni Lethal contro Moriarty, Gresham contro Bandido, Zayne contro Swerve e molto altro ancora da annunciare. Prometto che sarà una grande serata e diverse cose devono ancora essere ufficializzate. Sto mettendo in atto degli accordi per alcuni match. Vi consiglio di non andarvene prima che sia finito lo show perché ve ne potrete pentire. Non ve lo perdonerete mai”.

Oltre ad essere il proprietario della ROH, Tony Khan è anche il proprietario e CEO della AEW. La federazione arrivata al suo terzo anno, secondo lui, ha già superato tutte le aspettative iniziali previste.

Sulle aspettative iniziali della sua AEW, ha rivelato: "Abbiamo fatto 12 eventi ppv e gli ultimi tre hanno avuto grandi incassi. Quindi siamo sempre più in ascesa. Direi che stiamo facendo meglio di quanto previsto nel programma dei cinque anni. Non avrei mai pensato che avremmo avuto così tanti dei più grandi wrestler professionisti qui in AEW ed anche così velocemente. E non avrei mai immaginato che tutte queste persone sarebbero state senza contratto e pronti a venire da noi. Eravamo una federazione nata da poco e abbiamo iniziato con una lista già straordinaria di lottatori e di giovani talenti. Molti dei più grandi nomi non erano qui quando abbiamo iniziato. Con il duro lavoro però, abbiamo avuto modo di portare da noi, grandi nomi come Sting, CM Punk e Bryan Danielson. Pensavo che Adam Cole fosse un ragazzo contro il quale avremmo combattuto per anni ed invece è venuto da noi. Poi altri nomi come anche Jeff Hardy che adesso si è unito a noi e a suo fratello Matt Hardy".

Tony Khan
SHARE