Wardlow: "La ROH sta per avere grandi ambizioni"



by ANDREA SCOZZAFAVA

Wardlow: "La ROH sta per avere grandi ambizioni"

La Superstar della AEW, Wardlow è stato ospite a The Wrestling Inc. Daily per parlare con il caporedattore Nick Hausman della Ring Of Honor, passata di proprietà a Tony Khan, già presidente della All Elite Wrestling.

Wardlow: "

Su Tony Khan, nuovo proprietario della Ring Of Honor: "Penso che sia una cosa fantastica, anche per il mondo del wrestling in generale. Ovviamente abbiamo visto cosa può fare Tony con un prodotto del genere. Quindi, credo che la Ring Of Honor stia per ambire a grandi cose come mai prima d'ora".

Al momento, non è chiaro quali siano i piani di Tony Khan per la federazione.

Tuttavia, Wardlow vorrebbe vedere in ROH un altro tipo di prodotto dal punto di vista del wrestling. Sente infatti che ci sono molti grandi lottatori disponibili che meritano più chance di brillare: "Vorrei vedere un altro tipo di prodotto con buon wrestling di qualità. Una buona opzione divertente e piacevole a quelle che già ci sono. Un'alternativa al classico wrestling. Solo qualcosa di un po' di diverso, nulla di più. C'è così tanto talento nell'attuale business del wrestling e ci sono così tanti free agent che sento la Ring Of Honor sarà un ottimo posto per tutte quelle persone. Potranno finalmente iniziare a brillare come meritano".

Durante gli ultimi mesi, Wardlow ha avuto l'opportunità di sfidare un futuro Hall Of Famer della Ring Of Honor, come CM Punk. Su di lui, ha rivelato: "Lavorare con CM Punk è stato davvero incredibile. L'ho già detto in psssato ma tu entri in questo business con una lista di persone con cui ti piacerebbe lavorare. CM Punk semplicemente non era in quella lista perché non era mai stata una vera opzione prima d’ora. Tutto ciò poi è successo. Non avrei mai pensato di combattere con lui. E’ stata una cosa surreale. Non avrei pensato di potercela fare ma è stato molto bello”.

Tony Khan