Wardlow commenta l’addio dalla AEW di Cody Rhodes

Cody Rhodes ha lasciato inaspettatamente l'AEW e il suo collega dice la sua

by Andrea Scozzafava
SHARE
Wardlow commenta l’addio dalla AEW di Cody Rhodes

Questa settimana nel podcast "Battleground", Wardlow ha commentato l’addio di Cody Rhodes dalla AEW.

Wardlow: "Ringrazio di tutto Cody Rhodes"

Sull'addio di Cody Rhodes, Wardlow ha rivelato: "Sono sorpreso come tutti gli altri. Mi sono svegliato per vedere le notizie e sono ancora molto all'oscuro della situazione. Potrei parlare di quello che è successo per un ora di fila o forse di più. Ma al momento, senza conoscere davvero i fatti, quello che posso solo dire è grazie. Brandi e Cody mi hanno invitato a casa loro diverse volte, lui mi ha invitato in una scuola per darmi un'occhiata e ha realizzato i miei sogni. Non avrò mai una brutta parola da dire su Cody. Non ho mai avuto nient'altro che un buon rapporto con lui. Mi ha fatto realizzare i miei sogni. Sarò per sempre in debito con lui, lo ringrazierò per sempre e gli sarò per sempre grato dell'opportunità che mi ha concesso perché non sarei seduto qui a parlare con voi se non fosse stato per lui. Quindi, se ora tutto ciò è così, è grazie a lui e quindi non gli direi nient'altro che grazie. Auguro a lui e alla sua famiglia il meglio per qualsiasi cosa decidano di fare. Gli ho scritto che fare ciò che è meglio per lui e per la sua famiglia non è mai una decisione sbagliata, indipendentemente da chi la faccia, quindi auguro loro il meglio".

Poi ha voluto parlare dei suoi lottatori preferiti agli inizi col wrestling: “Crescendo penso che tutto è iniziato con Bret Hart e Mr. Perfect. Bret Hart è stato il primo a farmi innamorare del wrestling e poi il secondo invece è stato Mr. Perfect. Poi  ci sono stati Kevin Nash e The Rock. Poi è stato fantastico Jeff Hardy per un certo numero di anni. Poi c'erano anche Dave Batista e Brock Lesnar. Quando ho iniziato a crescere e ad allenarmi con i pesi, Brock e Batista stavano iniziando a esplodere. Mi piacevano davvero tanto, erano davvero forti. Quando ho guardato quei ragazzi ho detto 'E' quello che stiamo facendo per ora'".

Cody Rhodes
SHARE