Chris Jericho: “Sono come The Undertaker per l’AEW”



by   |  LETTURE 848

Chris Jericho: “Sono come The Undertaker per l’AEW”

Parlando con Pop Culture della sua età e di quanto ancora gli rimane come carriera sul ring, Chris Jericho, sapendo che comunque è molto vicino al ritiro, si è paragonato ad una leggenda che ci ha messo davvero tanto prima di andare in pensione: The Undertaker.

"Voglio dire, ovviamente ora a 51 anni, ci sono più anni dietro di me che davanti a me. Ma se mi avessi chiesto cinque anni fa dove sarei andato, probabilmente avrei detto: ’Probabilmente mi fermerò nei prossimi anni. Ma poi l’AEW ha iniziato e ha ringiovanito tutto per me.

Non che ci sia alcun paragone, ma penso che sto assumendo tipo il ruolo di The Undertaker nella WWE per i suoi ultimi anni lì. Dove ogni volta che fa qualcosa, ha un impatto; significa qualcosa. È un beneficio da avere nello spogliatoio. È un leader. È molto esperto. Può dire a ragazzi e ragazze quello che fanno bene e quello che fanno male. È solo una brava persona da avere intorno alla tuo roster.”

Quando andrà in pensione Y2J?

Come ha detto in passato anche altre volte, Jericho non ha alcuna linea temporale specifica in mente per quando smetterà di lottare, ma ammette che anche se magari ci pensa, pensa che rimarrà in AEW ancora per un po’.

“Quindi quando mi fermerò? Non ho una scadenza su questo, ma c'è molto di più che puoi fare che essere sul ring mentre il tempo avanza. Quindi penso che la mia presenza in AEW sarà sentita per molti anni a venire, per tutte quelle ragioni che ho appena spiegato, perché c'è molto di più da fare con la nostra compagnia e con Chris Jericho e l’AEW.”

Nella stessa intervista ha anche ammesso che l’AEW è la miglior federazione al mondo: "Beh, devo rispondere a qual è secondo me la migliore federazione di wrestling al mondo? Per me è la AEW. Penso che siamo già la migliore per quanto riguarda il prodotto sul ring, gli show divertenti, le trame, i personaggi e via dicendo.”