IMPACT Wrestling, Moose: "WWE e AEW mi hanno fatto delle offerte prima del rinnovo"



by   |  LETTURE 662

IMPACT Wrestling, Moose: "WWE e AEW mi hanno fatto delle offerte prima del rinnovo"

Ad inizio anno, la WWE ed i suoi fan sono in totale fermento, con i nomi più disparati che vengono associati dagli addetti ai lavori e dai membri del WWE Universe in prossimità della Royal Rumble, allo stesso match, sia quello maschile che quello femminile, con l'edizione di quest'anno che sarà sicuramente unica nel suo genere.

Se gli altri anni abbiamo sempre visto delle sorprese da parte della WWE dei McMahon, in merito alle entrate ignote della Rumble, quest'anno la compagnia di Stamford ha preso tutti in contropiede, andando a fare qualcosa di mai fatto prima, ovvero annunciare numerose entrate a sorpresa a distanza di settimane dal Big Four, con nomi del calibro di Mickie James, Lita, le Bella Twins e numerose altre colleghe che si sa faranno già parte del match ad eliminazione a trenta donne.
L'inclusione di Mickie James, tra l'altro, ha aperto un altro capitolo fondamentale per la WWE ed i fan, ovvero quella misteriosa quanto formidabile "Forbidden Door", con la quale la WWE potrebbe accedere ad atleti di altre compagnie, con il nome della James che potrebbe così essere quindi solo il primo di una lunga serie.

Moose parla dell'interessamento di WWE e AEW nei suoi confronti

Dopo aver letto del nome della campionessa di IMPACT Wrestling incluso nella lista delle 30 Superstar della Rumble, in molti si sono chiesti se anche il campione maschile di tale federazione potrebbe prendere parte alla Rumble maschile, con la WWE ed IMPACT che per il momento rimangono in silenzio.
Nella sua ultima intervista, però Moose ha voluto parlare dell'interesse che i McMahon ed i Khan hanno mostrato verso le sue prestazioni, poco prima che firmasse un rinnovo con Impact, con il campione mondiale che ha infatti rivelato:

"Ho firmato un rinnovo con Impact a Giugno o Luglio.

E' stata una decisione difficile perché c'erano anche altre offerte. Le chance che avevo in mano erano di andare in WWE o in AEW, lì fuori. Io sono quel tipo di ragazzo che si pone degli obbiettivi e cerca quindi di raggiungerli, non rimanendo seduto.

C'erano importanti obbiettivi che volevo raggiungere ad IMPACT come ad esempio diventare World Champion ed essere il volto della compagnia, avere una run titolata perché non ho considerato quando ho detenuto il TNA Heavyweight Championship, come un vero regno per la storyline con cui è arrivato.

Volevo una vera run con il titolo di Impact per vedere cosa sarebbe stato differente, rispetto ai ragazzi che lo hanno detenuto in passato. Quindi non sarei mai andato via senza raggiungere i miei obbiettivi".